#Ligue1 – PSG, Rabiot elogia il neo tecnico Emery: “E’ più vicino ai calciatori rispetto a Blanc”

FBL-FRA-LIGUE1-PSG-VALENCIENNES

Complice l’infortunio di Verratti, Adrien Rabiot nell’ultima stagione è riuscito a totalizzare circa 40 presenze con la maglia del Paris Saint-Germain, rivelandosi un uomo chiave del centrocampo parigino e riuscendo persino ad andare a segno per ben 6 volte. Con il cambio di allenatore e il ritorno di Verratti, Rabiot, rischia di essere tagliato fuori dai titolari anche durante la prossima stagione, ma come dichiarato a Goal.com, per ora si sente soddisfatto del lavoro svolto: “Sta andando tutto abbastanza bene. Abbiamo iniziato tre settimane fa in Austria ed ora stiamo continuando a lavorare in America. Abbiamo battuto l’Inter e si sono aggregati al gruppo alcuni nuovi giocatori come Krychowiak. Con i compagni tutto va alla perfezione, questo è sempre stato un gruppo coeso”. Oltre a parlare dell’ambiente generale, il centrocampista francese ha anche parlato della differenza tra Emery e Blanc:Ad essere onesti è abbastanza dura affrontare un cambiamento del genere. Non eravamo abituati a tutto questo, abbiamo scoperto un nuovo metodo di lavoro che comunque sta piacendo al gruppo. Sono soddisfatto, la preparazione è un momento importante dell’annata, è fondamentale per fare una buona stagione. Siamo fiduciosi, tutti nel gruppo sanno cosa fare. Blanc teneva alcune cose per se, Emery è più vicino ai giocatori. E’ un allenatore che comunica tanto con tutti. Ci chiede un nostro parere dopo le sessioni di allenamento, cosa ci è piaciuto fare e cosa no, se ci sentiamo troppo stanchi. Queste sono cose importanti, la comunicazione è un qualcosa di essenziale. Mi trovo molto bene”.

Leave a Reply