Italia, umiltà e sacrificio: Giaccherini simbolo della Nazionale

giaccherini
Protagonista nella gara contro il Belgio, Emanuele Giaccherini si è preso una rivincita su tutti quelli che lo avevano criticato per la convocazione ad Euro2016. Dopo un avvio difficile il giocatore del Bologna ha conquistato la scena grazie al fantastico gol del vantaggio e ad una prestazione perfetta che ha unito quantità e qualità. Il feeling con Antonio Conte in realtà non è mai mancato, dall’esperienza con la Juventus fino alla convocazione in azzurro il CT della Nazionale non ha mai nascosto il suo apprezzamento per il giocatore del Bologna.
giaccherini
Giaccherini rappresenta in pieno i valori messi in campo dall’Italia contro la squadra di Wilmots e che Conte chiedi ai suoi uomini: lavoro, umiltà e sacrificio. Tutte virtù testimoniate anche dalle parole post partita: “E’ andata bene, sono contento per il gol e per la vittoria. Ci abbiamo messo anima e cuore, il Belgio è davvero forte. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, non partiamo con i favori del pronostico ma oggi il campo ha parlato. Lo spirito era quello di non mollare neanche un centimetro”

Giaccherinho ha già dimostrato che arrendesi non fa parte del suo Dna, dopo le vittorie con la Juventus e il periodo buio in Inghilterra, Bologna è stata la piazza perfetta per rilanciarsi e prendersi da protagonista la maglia azzurra. Un cammino appena iniziato ed ancora molto lungo, ma con la determinazione per provare a fare qualcosa di importante e crederci fino alla fine.

Leave a Reply