#Nazionali – Italia, De Rossi: “Conte un motivatore. Thiago Motta merita rispetto”

DE-ROSSI-A-PERUGIA-4

Daniele De Rossi ha parlato in conferenza stampa a Coverciano della Nazionale, della Roma e di Conte: “Conte? Tocca le corde giuste, sa come motivarti. Non partiamo come favoriti e ne siamo consapevoli ma siamo orgogliosi e potenzialmente possiamo battere chiunque. Ci sono stati degli anni con la Roma dove ho vissuto una situazione simile. La mia scadenza in Nazionale? L’obiettivo era raggiungere la convocazione ma non era quello principale. Senza spocchia per me è normale essere convocato e ora il mio obiettivo è fare un grande Europeo. Non ho una scadenza in Nazionale, lo deciderà semmai il prossimo ct. C’è chi dice addio alla Nazionale per orgoglio, per evitare di essere tagliato prima. Comunque se non dovessi più essere convocato non mi vergognerei, io lascio ogni porta aperta e sarò sempre presente anche in emergenza. Non si dà l’addio alla Nazionale a meno di problemi fisici“.

Il centrocampista della Roma ha anche detto la sua sulla scelta di conferire la maglia numero 10 a Thiago Motta: “I numeri di maglia sono importanti quando sei un po’ più giovane. Cose frivole che ti sembrano importanti. Scaramanzie ne ho avute anche io, quando c’era da prendere il 10 ho accettato ma l’ho fatto controvoglia. Il 10 non l’ha scelto Thiago ma ha accettato perché ragiona come ragiono io. Non credo gli importasse più di tanto, è un ragazzo che non crea problemi. C’è gente che si diverte, fa ironia sul suo numero di maglia paragonandolo ad altri numeri 10 del passato. A queste parole invito a fare due palleggi insieme a lui, poi ne parliamo. Per quello che ha fatto e vinto Motta merita rispetto ed è un maestro degno del numero 10, se lo può permettere. Chi fa certe battute su di lui dovrebbe prima sciacquarsi la bocca“.

 

Leave a Reply