#Approndimento – Italia, Pellè è l’attaccante che cercavi

Graziano Pellè of Southampton

Dall’esordio con il Lecce in Serie A, a soli 18 anni, al gol di domenica sera contro la Scozia Graziano Pellè si sta prendendo le sue rivincite dopo una carriera caratterizzata da tanti alti, soprattutto all’estero, e bassi. La svolta per l’attaccante di San Cesario di Lecce è stata senza dubbio l’incontro con Ronald Koeman che prima lo ha voluto nel Feyenoord e poi ha deciso di portarsi dietro l’attaccante anche nella sua esperienza nel Southampton. In Inghilterra Pellè ha trovato una continuità che nella sua carriera aveva avuto solo in Olanda, nella prima stagione con la maglia dei saints ha collezionato 12 reti in 38 presenze mentre in questa appena conclusa ha trovato la via del goal in 11 occasioni.

Il passaggio in Inghilterra di due anni fa è coiSouthampton v Vitesse - UEFA Europa League: Third Qualifying Round 1st Legnciso anche con la scelta di Antonio Conte di guidare la Nazionale. La storia di Pellè in azzurro ricorda un pò quella di Luca Toni, arrivato tardi nel calcio che conta, alle porte dei trent’anni l’attaccante del Southampton ha sfruttato alla grande la chances offerta dal nuovo CT e con il gol vittoria siglata contro la Scozia nell’ultima amichevole degli azzurri non si è solo garantito il posto per Euro2016 ma si è candidato come il titolare dell’attacco azzurro.
Nel 3-5-2 dell’ex allenatore della Juventus Pellè farà da punto di riferimento per la squadra, mentre Zaza, Insigne ed Eder si giocheranno l’altro posto da titolare. Con la maglia del Southampton ha dimostrato di saper segnare tanto, i goal gli sono valsi il soprannome dei giornali inglesi “The Italian goal machine“, ma ha anche messo in mostra ottime qualità tecniche e bravura nel fraseggi con i compagni di reparto. Dopo una carriera fatta di tanta gavetta finalmente Pellè è arrivato a giocarsi una competizione internazionale da protagonista, sperando di ripercorrere proprio il percorso di Toni sia in termini di gol sia di trofei vinti.

Leave a Reply