#ESCLUSIVA – Stefano Borghi: “La Spagna è sicuramente tra le favorite ad Euro2016″

FBL-EURO-2016-FRA-DRAW

Stefano Borghi, telecronista di Fox Sports ed esperto della Liga, è intervenuto ai microfoni di RadioGoal24 analizzando il campionato spagnolo ed evidenziando le delusioni e le sorprese di questa stagione: “La delusione principale è stato il Valencia, la loro stagione è stata un disastro su tutta la linea e purtroppo temo che sia anche un risultato che potrebbe ripercuotersi nel futuro di questo progetto che dovrebbe decollare ed invece si è affossato. Io credo che il Valencia non sia stata solo la più grande delusione di questa annata spagnola ma proprio una grossa delusione del calcio europeo in generale. Per quanto riguarda le sorprese, io catalogo l’Atletico Madrid che ormai è una big del calcio europeo,  così come il fantastico quarto posto del Villareal, perchè è un club che continua a crescere. Guardando in basso ti dico che ho seguito con gusto la grande battaglia per la salvezza tra Sporting Gijon e Las Palmas, due squadre molto diverse con delle caratteristiche particolari, una con il gioco e l’altra con il gruppo unito, hanno raggiunto degli obbiettivi che non erano per niente semplici.

Un commento sulle due finali: Siviglia-Barcellona che si è già disputata e Real Madrid-Atletico Madrid che si deve ancora giocare

La Copa del Rey ci ha regalato una finale esplosiva, con il Siviglia che arrivava dalla grande vittoria della finale di Europa League e che ha perso contro il Barcellona che era rimasta anche in dieci, perciò è una cosa che ci lascerà grandezza di questo doublette del Barca in una stagione in cui qualcuno si è permesso di mettere delle ombre negative sulla stagione Blaugrana a causa dell’eliminazione dalla Champions League e quindi che ha vinto solo campionato e Copa del Rey, mi sembra che questo però sia il settimo doublette nella storia del Barcellona, perciò è comunque straordinario anche in questa stagione, indipendentemente da come è andata a finire la semifinale di Champions. Riguardo alla finale di Milano, un pronostico difficoltoso perché una partita secca, e squadre si conoscono benissimo e hanno mostrato molto bene quali sono le rispettive armi principali. Io vado controcorrente pensando che sarà una bella partita, poi bisogna pensare che sarà una partita con pochissimi errori e con una densità alta. In questo senso non ho dubbi, credo che sarà uno show di altissimo livello, anche perché da diversi anni la Liga si presenta a noi come il campionato dal livello più alto al mondo.

Parlando di retrocessione. Troviamo Rayo Vallecano, Levante e Getafe che retrocedono, forse non ci si aspettava della retrocessione delle prime due? 

Bè non è che avessero queste rose incredibili, il Levante ha avuto una scossa con l’arrivo di Giuseppe Rossi però evidentemente non è bastato, sono quei club che da diversi anni non vivono in condizioni superlative. Il Rayo Vallecano tutti gli anni cambia giocatori, ha un grandissimo allenatore che l’altr’anno ha compiuto un miracolo. La sua retrocessione è dovuta sopratutto al finale, perché inizialmente sembrava fosse salva, invece poi è crollato tutto con quella sconfitta alla penultima partita di campionato. Quest’anno non è riuscito a trovare le giuste contromosse.

Concordi con l’esclusione di Diego Costa? Come vedi la Spagna in questo Europeo 2016?

Sono scelte importanti, io credo che Diego Costa si debba concentrare sulla prossima stagione che sarà fondamentale per la sua carriera e vedremo anche dove la giocherà. La Spagna è sempre da rispettare, però vive un processo di cambi generazionali anche perché ci sarà anche la sostituzione di Del Bosque dopo l’Europeo e ci saranno delle difficoltà in più, però sui valori tecnici la Spagna è fra le candidate al titolo.

Leave a Reply