Napoli, l’ex Gargano rivela: “Fermai una lite tra Mazzarri e Lavezzi”

20150708-0063-walter_gargano

Di solito quando un ex calciatore lascia una squadra per accasarsi all’estero, di tanto in tanto si lasciano sfuggire qualche piccolo pettegolezzo proprio sulla loro ex squadra, come ha fatto recentemente Walter Gargano, centrocampista del Monterrey ed ex Napoli. Il centrocampista uruguayano ha lasciato la squadra partenopea l’anno scorso, per poi approdare in Messico, iniziando una nuova vita calcistica con una realtà più vicina alla sua anche dal punto di vista geografico. Ai tempi in cui Mazzarri era l’allenatore del napoli, Gargano ha lasciato indubbiamente un segno indelebile nel cuore dei tifosi azzurri, con la sua grinta e la sua qualità in mezzo al campo. In quel periodo però, proprio l’allenatore toscano non nutriva particolari attenzioni nei confronti di Lavezzi, il Pocho argentino con cui sfiorò la lite: “Mazzarri ha sempre avuto un carattere particolare, voleva avere l’ultima parola su tutto e invece noi eravamo ribelli, alla fine noi scendevamo in campo. Non gli piaceva nemmeno che bevessimo il mate. Così una volta Lavezzi voleva picchiarlo, solo io ho impedito che succedesse. E Mazzarri non mi ha mai ringraziato per questo”. L’ex centrocampista azzurro poi spara a zero anche sulla città partenopea: “La gente lì è maleducata e insolente. Ti ferma e ti disturba in qualsiasi momento, senza mai chiedere per favore. Qui invece mi trovo bene e la gente è molto più sensibile. A Napoli non puoi uscire di casa né se le cose vanno bene e né se le cose vanno male”.

Leave a Reply