#PremierLeague – Leicester Campione: le 5 partite chiave della stagione delle Foxes

leicester

Dopo una cavalcata incredibile il Leicester City si laurea Campione d’Inghilterra. Fondamentale per le Foxes il pareggio di Stamford Bridge tra Chelsea e Tottenham, con i Blues capaci di rimontare da 0-2 a 2-2, regalando di fatto la Premier League a Ranieri & co. Ma andiamo ad analizzare le 5 partite chiave di questo incredibile e storico successo:

1. 1° GIORNATA (8.8.2015) LEICESTER-SUNDERLAND 4-2:

vardy

Jamie Vardy festeggia dopo il vantaggio del Leicester. E’ sua la prima rete stagionale delle Foxes

Nella prima giornata di Premier League il Leicester di Claudio Ranieri ospita, al King Power Stadium, il Sunderland. Le Foxes partono col piede sull’acceleratore trovando il vantaggio al minuto 11′ con la zuccata vincente di Jamie Vardy sulla punizione di Albrighton. Al 18′ è la volta di Riyad Mahrez che con una spizzata di testa trova il punto del 2-0. Lo stesso algerino si ripete al 25′, su calcio di rigore (fallo di Cattermole sullo stesso Mahrez), spiazzando Pantillimon e fissando il risultato sul 3-0. Nella ripresa i Black Cats trovano il goal del 3-1 con il solito Defoe ma 6′ minuti più tardi è Albrighton a chiudere il match con un preciso destro all’angolino dopo essersi girato in area di rigore. A nulla serve la rete di Fletcher al 71′. Finisce 4-2 per la squadra di Claudio Ranieri che ha meritato la vittoria giocando ad altissima intensità per tutti i 90′ minuti.

 

2. 16° GIORNATA (14.12.2015) LEICESTER-CHELSEA 2-1:

mahrezz 2

Il meraviglioso goal di Riyad Mahrez che fissa il match sul 2-0 ad inizio ripresa

Il Leicester, capolista a quota 32 punti, ospita al King Power un Chelsea in piena crisi (appena 15 punti). Le Foxes hanno 2 punti di vantaggio sull’Arsenal e 3 sulla coppia Manchester City-Manchester United. Dopo una prima mezz’ora di sofferenza il Leicester trova il vantaggio, al 34′, col solito Jamier Vardy che, imbeccato da un cross di Mahrez dalla destra, si infila tra i difensori del Chelsea e batte al volo di sinistro l’incolpevole Courtois. Al 48′ i padroni di casa trovano addirittura il raddoppio con un goal da antologia di Riyad Marhez: stop al volo, serie di finte in area di rigore e sinistro a giro sul secondo palo che non lascia scampo al portiere dei Blues. Gli uomini di Ranieri soffrono nella ripresa ma, nonostante il 2-1 del neo entrato Remy al 77′, portano a casa un’altra vittoria pesantissima che proietta, di fatto, le Foxes ad un passo da quello che era l’obiettivo stagionale: una salvezza tranquilla. Vittoria di prestigio per l’allenatore romano che si prende la rivincita sull’acerrimo nemico Jose Mourinho battendo la sua ex squadra.

3. 25° GIORNATA (6.2.2016) MANCHESTER CITY-LEICESTER 1-3:

huth-leicester-325x244

Robert Huth, l’eroe del giorno all’Etihad con una doppietta che stende il Manchester City

Il Leicester arriva alla partita con il Manchester City in testa alla Premier: gli uomini di Ranieri stanno stupendo il mondo e guidano la classifica a quota 50 punti, a +3 sui Citizens e a +5 sulla pericolosa coppia formata da Arsenal e Tottenham. Neanche il tempo di iniziare che le Foxes trovano subito l’1-o, al 3′ minuto, con Robert Huth che corregge in rete una punizione di Mahrez ammutolendo l’Etihad Stadium. Il Leicester sfiora poi il raddoppio con Vardy e, nonostante la grande pressione dei padroni di casa, molto pericolosi dopo la mezz’ora, riescono a chiudere la prima frazione in vantaggio. Ad inizio ripresa, al 48′, è il solito Mahrez a firmare il 2-0: il trequartista algerino prende palla sulla trequarti e, dopo una serie di doppi passi, salta Demichelis e col destro insacca alle spalle di Joe Hart. Il City è in bambola e il Leicester chiude i conti al minuto 60′ ancora con il gigante Huth che, sul calcio d’angolo di Fuchs, “prende l’ascensore” e insacca il pallone all’incrocio dei pali alla destra di Hart fissando il risultato sullo 0-3. Nel finale, all’87’ Sergio Aguero sigla la rete del definitivo 1-3. Il Leicester allunga ed ora sognare (almeno) la Champions League non è più proibito.

4. 32° GIORNATA (3.4.2016) LEICESTER-SOUTHAMPTON 1-0:

FBL-ENG-PR-LEICESTER-SOUTHAMPTON

Wes Morgan regala i 3 punti al suo Leicester con il primo goal in campionato

A 7 giornate dalla fine gli uomini di Claudio Ranieri hanno 5 lunghezze di vantaggio sul Tottenham (66 punti per le Foxes, 61 per gli Spurs) ed addirittura 11 sull’Arsenal, che sembra ormai tagliata fuori dalla corsa al titolo. Al King Power Stadium arriva il pericoloso Southampton di Koeman e infatti la partita è molto complicata per il Leicester visto che i Saints pressano a tutto campo. I padroni di casa sembrano sulle gambe nella prima mezz’ora e rischiano di andare sotto nel punteggio ma è Kasper Schmeichel ad esaltarsi su Manè e Fonte. Dopo la sofferenza le Foxes si riversano nella metà campo avversaria e trovano il vantaggio con capitan Wes Morgan che, sul traversone dalla sinistra di Fuchs, trova la zuccata vincente (1° goal in stagione) al minuto 38′ che non lascia scampo a Forster. Nella ripresa il Leicester controlla senza correre pericoli e sfiora il raddoppio in contropiede con Simpson e Vardy. Finisce 1-0 al King Power e il sogno Scudetto può continuare.

5. 35° GIORNATA (24.4.2016) LEICESTER-SWANSEA 4-0:

ulloa

Leo Ulloa protagonista del match con una doppietta

Il Leicester ospita lo Swansea e per la prima volta manca Jamie Vardy (espulso nel match contro il West Ham) e per molti questa può essere la “prova del 9″. Riusciranno le Foxes a vincere anche senza il suo bomber? Questa la domanda più frequente in quei giorni. A 4 gare dalla fine la classifica recita: Leicester a quota 73, Tottenham a 68 e Arsenal a 63. Ranieri rilancia Ulloa al centro dell’attacco ma è il ancora una volta Mahrez ad aprire le danze con un preciso sinistro che si infila alla sinistra di Fabianski (10′). Da qui in avanti è monologo Leicester che trova al 30′ il 2-0 proprio con Leo Ulloa che di testa, su punizione di Drinkwater, sigla la rete del 2-0. E’ ancora l’attaccante argentino, nella ripresa, ad andare in goal dopo una fantastica azione personale di Schlupp, depositando il pallone a porta vuota (60′). Nel finale gioia anche per il neo entrato Albrighton che all’85’ risolve una mischia in area depositando il pallone in rete. A 3 giornate dalla fine le Foxes hanno ora 7 punti di vantaggio sugli Spurs fermati in casa sull’1-1 dal West Bromwich e quel titolo tanto sognato è ad un passo.

 

Leave a Reply