#Goal&Cash – Panama Papers, segreti di un calcio offshore

messi

La più grande fuga di notizie della storia moderna, così il The Guardian ha ribattezzato i Panama Papers, rilasciati nella serata di ieri dopo mesi e mesi di inchiesta.

Il primo giornale ad avere l’esclusiva su questa storia è stato il tedesco Süddeutsche Zeitung, lo scambio di informazioni tra giornalisti è stato coordinato dall’ICIJ (the International Consortium of Investigative Journalists).

Lo studio legale a cui sono stati sottratti i documenti è quella della Mossack Fonseca, fondato nel 1977 per mano di due avvocati.

Gli archivi raccolti contengono una mole di dati gigantesca: 2,6 Terabyte di informazione, per rendersi conto dell’enormità dell’operazione si può mettere a confronto con altre fughe di notizie accadute in tempi più o meno recenti, Wikileaks conteneva meno di 2 Gigabyte di dati; l’inchiesta Offshore Secret del 2013, poco più di 250 GB.

I personaggi coinvolti sono moltissimi: a partire da Putin, anche se il suo nome non è presente in modo diretto, molti membri del suo staff rientrano nei Papers, David Cameron, primo ministro britannico e tanti altri.

Gli sportivi coinvolti sono parecchi e tra questi c’è il più influente di tutti: Leo Messi.

Il campione argentino era già stato accusato di frode fiscale per 4,1 milioni di euro, più volte ha dichiarato di “non vedere quello che firma” rimandando ogni tipo di accusa al padre che gestisce il suo impero economico.

Non solo Messi e nei documenti, c’è Blatter, già al centro di scandali insieme a Platini, che guarda caso è finito anche lui nel registro preso dalla Mossack Fonseca.

Tra gli altri calciatori citati nell’inchiesta ci sono: l’ex attaccante interista Ivan Zamorano, l’ex difensore Gabriel Heinze e Mauricio Macri, ex numero uno del Boca Juniors.

Tra gli altri sportivi compare anche l’ex pilota Jarno Trulli, sempre connesso al mondo della Formula 1 e non solo appare nei documenti il numero uno di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo.

Questo sembra essere solo l’inizio di, per citare Hitchcock, un intrigo internazionale.

Leave a Reply