#UnCalcioAllaStoria – Coppa America: un secolo di trionfi

Copa-America-centenario

Dal 3 al 26 giugno si svolgerà negli USA una particolare edizione della Copa America, infatti a 100 anni dalla prima storica volta della competizione, si terrà la 45esima edizione della manifestazione che dal 1916 è il torneo di cartello di tutto il continente americano.

Oggi ad Un Calcio Alla Storia vogliamo parlare della storia di questo centenario torneo, portando alla luce alcuni personaggi e avvenimenti chiave per capire come si vive il calcio in questo continente.

Quando la competizione prese il via, in Europa il calcio era pressochè bloccato dalla guerra mondiale. Dal 2 al 17 luglio 1916, quattro squadre sudamericane: Argentina, Brasile, Uruguay e Cile, si incontrano per la prima volta nel: “Campionato SudAmericano di Futbol”, la vittoria sarà dell’Uruguay ma la coppa sarà ufficialmente assegnata dall’edizione successiva.

La squadra vincerà anche la seconda edizione della coppa, anche grazie ai gol di Héctor Scarone, l’attaccante giocherà anche all’Inter negli anni ’30 senza lasciare il segno, tuttavia portò la sua nazionale anche alla vittoria delle olimpiadi.

Fino al 1939, sarà un’egemonia a tre: Brasile, Argentina e Uruguay, ad interromperla ci pensa il Perù, nonostante i pochi giocatori di scuola europea, la squadra allenata da Jack Greenewell conquisterà la vetta più alta del continente.

Nel 1975 il nome e la formula del torneo, dopo lunghi anni di riflessione, si trasformò in quella che oggi conosciamo come Copa America.

Negli anni ’90-’00 la competizione se la giocarono sempre Argentina e Brasile, le ultime due edizioni sono state vinte da Uruguay (2011) e Cile (2015).

Ora vediamo alcune statistiche sulla Copa: il giocatore con maggior numero di presenze rimane il cileno Sergio Livingstone, i due capocannonieri assoluti sono Zizinho (Brasile) e Norberto Mendez (Argentina).

Quest’anno per la prima volta il torneo sarà disputato negli Usa, il trofeo sarà diverso rispetto agli altri anni e parteciperanno non solo squadre del sudamerica ma anche del centro e nord america.

L’edizione del centenario già assume dei contorni molto interessanti, le squadre, dopo la grande crescita del calcio americano, non deluderanno sicuramente non resta che aspettare e augurare una buona Copa a tutti.

Leave a Reply