#PremierLeague – Adam Johnson, gli ex compagni prendono le distanze

Adam Johnson sex allegations

Adam Johnson non sta vivendo sicuramente uno dei più bei momenti della sua vita. Dopo aver confessato di aver baciato una ragazza che all’epoca dei fatti risultava avere solo 15 anni, ha visto annularsi il contratto che lo legava alla società inglese del Sunderland, ritrovandosi senza più un impiego e a quanto pare, senza più amici. Durante l’udienza svoltasi nella giornata di oggi, l’ex esterno del Manchester City ha confessato che dopo aver dichiarato di essere colpevole, i suoi compagni di squadra avrebbero fatto un passo indietro nei suoi confronti, allontanandolo di fatto dalla squadra. Nel corso dell’udienza, rispondendo agli avvocati dell’accusa, Johnson ha anche chiarito che la risoluzione del contratto con il Sunderland sia avvenuta tramite una telefonata ricevuta dal padre del calciatore. Johnson ora rischia tantissimo sotto il profilo penale, ma lui continua ribadire di aver baciato solamente la ragazza, mentre gli avvocati della stessa accusano il 28enne di aver avuto atteggiamenti sessuali e di averle messo una mano in mezzo ai pantaloni.

Leave a Reply