#PremierLeague – Leicester, Ranieri: “Titolo? O quest’anno o mai più”

3Gduepif0T1UGY8H4xMDoxOjBzMTt2bJ

Claudio Ranieri è sicuramente il personaggio del momento nel panorama calcistico, visto come il “salvatore” dei principi sportivi contro le strapotenze economiche inglesi, che da anni dominano incontrastati nella Premier League. Il tecnico testaccino, intervistato da Radio Anch’io Lo Sport, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Io il Mourinho d’Inghilterra? Non ho mai guardato a queste cose, penso a fare il mio lavoro. Io il 24esimo nome sulla lista della proprietà in estate? Non credo sia vero, ma qui in Inghilterra funziona così: tutti fanno una lista di nomi e poi piano piano restringono a due o tre, li intervistano e poi scelgono il migliore. Io ho parlato delle mie idee, evidentemente li ho convinti. Il modello Leicester? Qua c’è un salary cup, quindi più di un tot non puoi spendere, così le piccole squadre non falliscono. Da dove nascono tutte le nostre vittorie? Questa è una squadra che si è salvata l’anno scorso nelle ultime partite, con un altro sistema di gioco e dando tutta se stessa. Mi sono accorto che doveva essere cambiato qualcosa, ma con gradualità. Ho detto ai miei che li volevo vedere sempre “disperati”, così come lo erano nella passata stagione nelle ultime giornate, e piano piano hanno preso sempre più confidenza. Perché non sono arrivati Niang e Eder? Eder ha preferito il campionato italiano, ha avuto dubbi sull’ambientamento in tempi brevi. E quindi abbiamo deciso di mantenere la rosa intatta, soprassedendo su tutte le altre operazioni. Lo scetticismo intorno a me dopo l’esperienza negativa con la Grecia? Purtroppo nel nostro mondo si danno subito delle etichette, ma a me dà più fastidio il pressappochismo: avevo voglia di provare una Nazionale, e ho scelto la Grecia. C’era da ricambiare tutto, ho avuto a disposizione solo quattro partite, come potevo fare qualcosa in quelle condizioni? Come poteva un allenatore vincere in quelle occasioni? E poi, chi è arrivato dopo di me non ha fatto di meglio, anzi. Lì c’è una situazione drammatica. La stagione del Leicester? Noi stiamo facendo bene anche se le altre non stanno ingranando. Ai miei giocatori ho detto: o quest’anno o mai più. I ragazzi vogliono fortemente vincere. Vardy ha fatto gol nelle serie minori. Quattro anni fa il Leicester l’ha comprato a un milione, sembrava una follia. Quest’anno l’ho lasciato libero di esplodere, così come ho cercato di limitare le nostre disattenzioni. La lotta scudetto in Serie A? La Juventus è quadrata, abituata a vincere, ed ha reagito. Il Napoli invece è un’idea, quella di Sarri, che sta facendo divertire un’intera città. Faccio un “in bocca al lupo” a tutte e due. Lo scontro diretto di sabato? Non c’è una favorita, mi auguro sia una bella partita di sport“.

Leave a Reply