#CoppaItalia – Alessandria-Milan 0-1, pagelle e dichiarazioni dei rossoneri

img1024-700_dettaglio2_Sinisa-Mihajlovic-Milan-Reuters

Le pagelle:

Abbiati 6, si limita al minimo indispensabile, si vede che è un poco arrugginito con i piedi

De Sciglio 7, finalmente una prova decente sulla fascia

Zapata 6.5, dimostra personalità e sicurezza

Antonelli 7, sua l’iniziativa che costringe l’avversario al fallo da rigore, in difesa amministra senza troppi patemi

Romagnoli 7, discreta prestazione a svariare sulla linea di difesa

Honda 7.5, gli manca il goal all’inizio del secondo tempo, ma smista palloni invitanti che i compagni non sfruttano a dovere

Poli 6, non incide più di tanto, si limita alla normale amministrazione

J. Mauri 4, la vera nota stonata della serata è lui, poco incisivo e spesso in ritardo, sostituito per disperazione (Montolivo 6.5, recupera più palloni che può)

Boateng 5, svaria da destra a sinistra nel primo tempo, meglio però quando si pone al centro della manovra, si perde nel secondo tempo ( Kucka 6, buon impatto sulla gara)

Luiz Adriano 5.5, pare svogliato e non incide anche lui più di tanto

Balotelli 6.5, mezzo voto di meno per l’occasione divorata nel primo tempo a tu per tu con il portiere, molto buono l’impatto nel secondo tempo (Niang 5, tanta corsa ed un palo clamoroso)

A fine gara l’allenatore dei rossoneri Mihajlovic ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Sono soddisfatto a metà. Dovevamo vincere e abbiamo vinto, ma dovevamo chiuderla perchè abbiamo avuto delle occasioni clamorose e non abbiamo vinto. Di positivo c’è che abbiamo messo minuti nelle gambe ai giocatori che hanno giocato meglio. L’Alessandria ha fatto una buona partita, ma noi ci portiamo dietro questo difetto di non saper chiudere le partite anche in campionato. Dovevamo fare meglio, è sempre demerito nostro perché teniamo in bilico tutte le partite. E’ successo anche oggi come in campionato”.

Ed ancora: “Non riuscendo a chiudere una partita giocando con una squadra inferiore, ti innervosisci e rischi di non vincerla. Con certi giocatori che giocano poco, altri giocatori fuori condizione questo è il risultato. Poi, certo, mi aspettavo anche qualcosina in più, però avendo giocato non è facile”.

Leave a Reply