#ItaliansDoItBetter: Federico Piovaccari

Federico-Piovaccari

Una vita in bilico tra la Lega Pro e la Serie B, per poi stupire e giocare con continuità all’estero… Questa è la storia del “Pifferaio magico” Federico Piovaccari.

L’attaccante classe ’84, cresce calcisticamente nel Pro Patria per poi giocare nella primavera dell’Inter, con cui si mette in mostra segnando moltissimi goal nel campionato di categoria e nel Torneo Di Viareggio.

Nel 2006 passa in prestito con diritto di riscatto alla Triestina, esordendo in Serie B il 16 settembre dello stesso anno, nella partita pareggiata per 0-0 contro il Treviso. Termina la sua prima stagione in serie cadetta con 5 reti siglate in ben 37 presenze.

La stagione successiva passa in prestito al Treviso, con cui resta, sempre in prestito, per due lunghe stagioni, che vedranno Piovaccari scendere in campo, in Serie B, 40 volte, segnando 4 reti.
La squadra veneta fallisce e, quindi, l’attaccante italiano rimane svincolato e, il 22 luglio del 2009 decide di firmare un contratto con il Ravenna, squadra che militava in Lega Pro, con cui in 34 presenze realizza 14 reti.

Il Cittadella, squadra che militava in Serie B, decide di prelevare in prestito Piovaccari che, nella stagione 2010-2011 riesce ad andare a segno per ben 23 volte, divenendo il miglio marcatore di quella stagione di serie cadetta.

Nel luglio del 2012 viene acquistato della Sampdoria, dove però non riuscì a giocare ad alti livelli, venendo ceduto in prestito per sei mesi al Brescia, con cui realizza 4 reti in 17 presenze.
Nella stagione 2012-2013 Piovaccari gioca fino a gennaio con il Novara e poi fino a giugno con il Grosseto, sempre in Serie B, non riuscendo, però, a dimostrare il suo valore.

Il 5 luglio del 2013 arriva la svolta nella carriera del bomber italiano, il passaggio a titolo definitivo dalla Sampdoria allo Steaua Bucarest, con cui esordisce l’11 luglio in campionato, nella partita vinta dai suoi per 3-0 contro il Petroul. Piovaccari diviene così il primo italiano a militare nella famosa squadra romena.

Il 17 luglio dello stesso anno arriva il tanto desiderato esordio in Champions League e, il 23 del medesimo mese arriva anche la prima marcatura in Champions League per il “Pifferaio magico”.
Termina la stagione con 25 presenze e 10 reti, per poi passare nell’agosto del 2014 all’Eibar, in Spagna, dove, in 28 presenze realizza solo 6 goal.

Ancora un trasferimento. Questa volta epocale. Nel luglio del 2015 Piovaccari si trasferisce in Australia per giocare con il Western Sydney Wanderers, con cui ha già realizzato 2 reti.

Federico Piovaccari, un pifferaio italiano gira mondo…

One Comment

  • Wsw fan scrive:

    He is the worst striker in the A league.
    He cant evwn make the first team and is likely to go or sit on the bench for the rest of the season.

Leave a Reply