#ItalansDoItBetter: Vito Mannone

Vito Mannone

In Italia ha giocato solo nel campionato giovanile, poi una vita in Inghilterra, tra la scuola e il calcio… Questa è la storia di Vito Mannone, un italiano-inglese.

Il portiere, di origini siciliane, cresce nelle giovanili dell’Atalanta, per poi, nel 2005, a soli 17 anni essere acquistato dall’Arsenal su esplicita richiesta di Arsene Wenger.
Il 18 agosto del 2006 viene mandato dai Gunners in prestito al Barnsley, nella Championship inglese, esordendo il 22 settembre , subentrando al portiere titolare a causa di un’espulsione dello stesso.

Tornato all’Arsenal dal prestito, diviene il terzo portiere dei londinesi, imparando molto dai primi due portieri bianco rossi: Almunia e Fabianski.
Il 24 maggio del 2009, a soli 21 anni, il portiere classe ’88, esordisce in Premier League  nella partita vinta per 4-1 dai Gunners contro lo Stoke City; il 16 settembre dello stesso anno esordisce anche in campo europeo, in Champions League,  sempre con la maglia dell’Arsenal, nella difficile partita vinta per 3-2 contro lo Standard Liegi.

Il 18 ottobre del 2011 raggiunge in prestito, in Championship, l’Hull City, collezionando fino al giugno successivo 21 presenze e subendo 19 reti.
Terminato il prestito, il portiere italiano, la stagione seguente fa ritorno all’Arsenal con cui, però, scende in campo solamente per 9 volte, subendo 10 reti.

Il 3 luglio del 2013 Mannone passa a titolo definitivo, per 2.5 milioni di sterline, al Sunderland, allenato all’epoca da Paolo Di Canio,  divenendone subito un titolare inamovibile e, contribuendo con prestazioni incredibili, alla vittoria dei suoi nella Football League Cup.

L’ex Arsenal, fino ad ora, ha collezionato con il Sunderland ben 42 presenze, subendo 65 reti, in tutte le competizioni nazionali.

Vito Mannone…Italiano di nascita, inglese d’adozione.

 

Leave a Reply