#Serie B – Pescara, Sebastiani: “Mandragora? Più che Verratti ricorda Thiago Motta”

Sebastiani, presidente del Pescara

Parla a Sportitalia Daniele Sebastiani, presidente del Pescara, facendo il punto sui tanti giovani di talento presenti nel club abruzzese. E’ sicuramente Marco Verratti il più celebre prodotto del vivaio biancoazzurro, che ancora oggi continua a produrre e formare giovani che finiscono per far gola anche a molti club di Serie A.

Ultimo ma non ultimo Mandragora, centrocampista classe ’97 rivelazione di questa Serie B.  Il talento sbocciato a Pescara è in prestito dal Genoa, durante questa stagione ha attirato su di se gli occhi di mezza Serie A, ed è in questi giorni dato da più parti come molto vicino alla Juventus. Ecco di seguito le parole del presidente del Pescara, Daniele Sebastiani: “Ogni anno cerchiamo di migliorarci, cercando sempre di puntare sui giovani. A mio avviso questo campionato deve far crescere i giovani bravi, dando una possibilità a questi ragazzi di lanciarsi con la propria squadra o con altre in A. Verde? Stasera sarà a Pescara e domani si aggregherà al gruppo. Pasquato? E’ stato qui l’anno scorso, ha fatto bene, a noi piace ma c’è qualche uscita da fare. Vedremo nei prossimi giorni, ora non c’è niente. Mandragora? Le domande sono da fare al mio amico e collega Preziosi. Noi vogliamo tenerlo qui fino a giugno, senza dubbio. Sta facendo molto bene, abbiamo bisogno di questo ragazzo e penso stia bene anche a lui continuare la stagione qui. Lapadula sta facendo bene, ritorniamo al discorso di prima: invece di puntare su giocatori sconosciuti, ci sono anche ragazzi come Lapadula in Italia su cui puntare. Non vogliamo muovere nessuno, rompendo il nostro giocattolo ma ci sono richieste per lui, per Caprari che sta facendo benissimo e poi Zampano ed altri ragazzi di grande prospettiva nel nostro organico senza scordare Zuparic che ha richieste all’estero. Non capisco perché in Italia questi nomi non vengano considerati e magari vanno all’estero dove fanno benissimo. La Juventus? Il rapporto è splendido, abbiamo fatto tante operazioni insieme. Mandragora? Più che Verratti sembra Thiago Motta. Con la Juve parliamo di tutti, hanno tanti buoni giocatori in giro: qualcosina insieme potremmo fare, ora dovremo incontrarci. Domizzi? A noi piace, ma è dell’Udinese. Se ci sarà la possibilità di portarlo, lo faremo. Questi giocatori, come Campagnaro, servono al di là delle loro capacità“.

Leave a Reply