Crotone, Ricci: “Juric ci ha trasmesso molto, ora sento fiducia”

ivan-juric-crotone

E’ ormai un realtà affermata quella di Crotone, capace e competente come poche altre nella Serie B degli ultimi anni. Giovani, possibilmente italiani, valorizzati e risultati brillanti, questa la politica vincente della società calabrese. Ultimo dei tanti talenti italiani passati per Crotone è Federico Ricci, di proprietà della Roma ma già al secondo anno in prestito ai rossoblù. Primo anno incolore caratterizzato da scarsi risultati quello dell’attaccante classe ’94 , secondo anno invece che gli ha permesso di mettere in mostra le propria capacità: 5 goal e un assist il  bottino di questo inizio di stagione, propiziata dall’arrivo di Juric sulla panchina del Crotone. Proprio sotto gli ordini dell’ex Genoa Ricci si è ritrovato, come confermato da lui stesso nella lunga intervista concessa a Gianluca Di Marzio: “Il segreto? Avere obiettivi, voglia di far bene, fame, non accontentarsi mai. Correre fino alla fine, è quello che ci ha trasmesso Juric. Vogliamo fare meglio rispetto all’anno scorso, decisamente. Purtroppo la scorsa stagione non ero titolare, Drago mi faceva subentrare dalla panchina. Non sentivo la fiducia che sento ora, sono migliorato, conosco di più la categoria e ho acquisito consapevolezza nelle mie capacità”. A chi gli chiede poi se sia pronto per un percorso simile a quello del giallorosso Florenzi, arrivato alla Roma passando per Crotone, Federico risponde: “Ho esordito in A subentrandogli contro l’Atalanta, normale che ci siano coincidenze. E dall’anno scorso che me lo ricordano. Per me sarebbe un onore emularlo, un sogno. Ma penso al mio percorso, piedi per terra e umiltà. Certo, magari accadesse!“.

Leave a Reply