Allarme Euro 2016, sale la preoccupazione

1444821034550_euro-2016

“Sono state prese tantissime precauzioni ma si è visto che i terroristi possono colpire in qualsiasi momento. C’era già preoccupazione per gli Europei e ora è ovviamente ancora più grande. I miei pensieri ora vanno a tutte le famiglie delle vittime”. Così il numero uno della Federcalcio francese Noel Le Graet a L’Equipe dopo gli attenatati di ieri a Parigi.

La preoccupazione in vista della competizione, che inizierà il 10 giugno 2016, si è trasformata in paura. La Federcalcio italiana sta pensando alla città di Montpellier piuttosto che a Parigi come centro per gli allenamenti degli azzurri durante la competizione. L’idea di allenarsi al Parco dei Prinicipi di Parigi non è più tanto affascinante come prima e dalle prime indiscrezioni Antonio Conte preferirebbe appunto Montpellier come centro per il ritiro, che si trova nel sud della Francia.

La preoccupazione dei giocatori

Leonardo Bonucci, difensore dell’Italia, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport al termine della gara col Belgio per parlare anche degli atti di violenza di Parigi: “Fa pensare, vedremo cosa accadrà in futuro. Un pensiero a questo rischio dell’Europeo c’è, chi di dovere prenderà le dovute misure”. Anche Nainggolan ha espresso timori per le partite della prossima estate: “C’è paura per il prossimo Europeo: spero facciano qualcosa per assicurare la sicurezza, nostra, dei tifosi e di chi vuole assistere alle partite”.

Gli stadi

Per la prima volta all’Europeo parteciperanno 24 squadre, per un totale di 51 partite. Gli stadi che ospiteranno le partite le degli Europei 2016 sono 10 e i match si svolgeranno dal 10 giugno al 10 luglio 2016. Gli impianti e le città in questione sono Parigi (Parco dei Principi e Saint Denis), Marsiglia (Velodrome), Lione (Stade de Lumieres),Tolosa (Stadium Municipal), Lens (Stade Felix Bollaert), Lilla (Stade Pierre-Mauroy), Bordeaux (Matmum Atlantique), Nizza (Allianz Riviera), Saint-Etienne (Stade Geoffroy Guichard). Le misure di sicurezza saranno altissime.

Francia-Inghilterra si giocherà

Intanto la Federcalcio francese ha confermato che l’amichevole di martedì contro l’Inghilterra si giocherà regolarmente. La disputa del match in programma il 17 novembre a Wembley era stata messa in dubbio, ma nel pomeriggio la FFF ha fatto sapere che la gara si giocherà regolarmente “salvo decisioni contrarie da parte delle autorità”.

Leave a Reply