Amichevoli internazionali, Belgio-Italia 3-1

belgio-italia-1024x516

Finisce con il risultato di 3 a 1 l’amichevole tra Belgio e Italia, con gli azzurri che cadono nel secondo tempo dopo una prima frazione giocata su buoni ritmi.
Gli uomini di Conte partono bene e, nonostante il pressing avversario, riescono a portarsi in vantaggio: Candreva lancia Florenzi sulla fascia destra; il giocatore della Roma mette in mezzo per Pellè, il cui tiro viene ribattuto dal portiere avversario che però non può fare nulla sulla ribattuta di Candreva, che porta in vantaggio l’Italia.
Dopo la rete gli azzurri non si scompongono, continuando ad imporre il proprio gioco e  mantenendo una squadra molto corta, che favorisce improvvise verticalizzazioni per Pellè ed Eder, che si muovono molto.
Tuttavia al 10′ il Belgio pareggia su calcio d’angolo con Vertonghen, che insacca la rete grazie anche ad un astuto blocco di Witsel su Parolo. La partita a questo punto cala di ritmo, con i giocatori che commettono molti errori individuali e cominciano a scattare i primi cartellini. Al 30′ però il Belgio alza il pressing, cercando di affidarsi al talento della sua trequarti, nonostante le continue ripartenze dell’Italia. E’ proprio da un contropiede che nasce un ottima occasione per gli azzurri, con Florenzi che si invola sulla destra superando Vertonghen e buttando la palla in mezzo per Eder, che però tira alto.
Verso la fine del primo tempo altri due brividi: prima annullano un gol al Belgio per fuorigioco e successivamente Chiellini toglie all’ultimo istante la palla dai piedi di Lukaku, servito perfettamente da De Bruyne, dopo un errore di De Sciglio. Il secondo tempo inizia con un’Italia molto aggressiva, con un Florenzi in gran forma, ma l’occasione per portarsi in vantaggio ce l’ha il Belgio, con un tiro a lato di Vertonghen dopo una sgaloppata sulla fascia di Lukaku. La partita si fa vivace ed il Belgio schiaccia l’italia nella propria metà campo, ma al 15′ Eder sfiora il raddoppio italiano, prima colpendo la traversa (su un lancio del nuovo entrato Soriano) e poi mandando la palla alta sulla ribattuta.  Al 28′ cambia il risultato: Bonucci sbaglia nell’impostazione, Hazard ruba la palla e serve il nuovo entrato Batshuayi, che si fa parare il tiro da Buffon,il quale però non può nulla sulla ribattuta di De Bruyne che insacca la rete per il 2-1.
L’italia reagisce e al 30′ va subito vicina al pareggio con un colpo di testa di Pellè su calcio d’angolo, ma Mignolet fa il miracolo della giornata mandando la palla fuori, mentre al 35′ El Shaarawy, appena entrato, prova a  rimettere in piedi la partita con il suo classico tiro a girare dalla destra: palla poco fuori.
Il Belgio però è fresco e ha il talento dalla sua: al 37′ Carrasco, dopo una serie di dribbling al limite dell’area, serve Batshuayi che davanti a Buffon non sbaglia, siglando il 3-1. L’Italia perde la fiducia e nell’ultima parte della partita il Belgio sfiora il quarto gol sempre con Batshuayi su cross di Vertonghen.
Finisce così l’amichevole, con un Italia che esce sconfitta per una netta superiorità avversaria, nonostante un primo tempo molto equilibrato. Alla fine l’italia ha pagato la grande qualità messa in campo dalla squadra di Wilmots, con un grande pressing che ha portato gli azzurri a commettere alcuni errori individuali risultati fatali.

 

PAGELLE:
BELGIO(4-2-3-1): Mignolet 7, Cavanda 5 (dal 63′ Denayer 6), Lombaerts 6, Vertonghen 6.5, Witsel 6, Nainggolan 6, De Bruyne 6.5, Hazard 6.5, Carrasco 6.5 (dal 84′ Mirallas n.g), Lukaku 5 (dal 63′ Batshuayi 7)
ITALIA (4-4-2): Buffon 6, Darmian 5, Bonucci 5, Chiellini 6, De Sciglio 5.5, Florenzi 6.5 (dal 80′ El Sharaawy n.g.), Marchisio 6.5, Parolo 5.5 (dal 60′ Soriano 6.5), Candreva 6.5, Pellè 5.5 (dal 80′ Okaka n.g.), Eder 6 (dal 80′ Zaza n.g.)

Leave a Reply