Udinese-Milan 2-1, Inzaghi: “La più brutta partita della stagione”

inzaghi

C’è grande amarezza in casa Milan dopo l’inaspettata sconfitta al Friuli contro l’Udinese. Gli uomini di Inzaghi sono stati schiacciati e dominati per lunghi tratti dall’11 bianconero di mister Stramaccioni meritando in pieno la sconfitta.

A parlare di questa deludente prestazione è stato lo stesso mister dei rossoneri Filippo Inzaghi, che ai microfoni di Rai Sport ha cosi commentato la prestazione dei suoi: “Non ci sono scuse, il Milan non è sceso in campo. Abbiamo fatto un enorme passo indietro, adesso ci aspettano 6 gare da sfruttare al massimo se vogliamo la conferma in rossonero. Con l’Udinese è stata l’unica gara del campionato dove non ho visto la mia squadra in campo. Credo che questa sia l’unica volta in stagione dove mi sono vergognato nel dopo partita; sono molto deluso e chiedo scusa a tutti i tifosi. Dobbiamo cambiare marcia e ritornare a vincere e a dare continuità ai risultati, cosi non va”.

Il Milan ha disputato una prestazione sottotono e neanche la presenza di Pazzini dal primo minuto, poi in gol nel finale, ha saputo dare quella profondità d’azione al Diavolo. La squadra milanese è sembrata troppo statica e soprattutto in difficoltà a livello fisico, evidenziando dei limiti di condizione atletica che hanno permesso ai padroni di casa di controllare la partita dopo aver siglato il doppio vantaggio. L’Europa è ormai un’utopia ed al Milan rimane solo il dovere morale di completare questa stagione in maniera degna della propria storia.

Leave a Reply