L’eterna sfida tra Barca e Real: la spunteranno i blaugrana?

I nove punti che separano il Barcellona dal Real Madrid nella Liga spagnola potrebbero far pensare ad un campionato ormai chiuso, con il Barça che si appresta ad alzare il 27° scudetto della sua storia. Eppure, le tredici giornate che mancano alla fine del torneo lasciano ancora uno spiraglio al Real Madrid, che insegue senza sosta.

È successo nella stagione 2019-20, quando alla venticinquesima giornata il Barcellona guidava la classifica a +2 dal Real, per vedere poi il divario diventare –5 a fine campionato; ed è successo anche a parti inverse nella stagione 2014-15, quando a guidare la classifica nello stesso periodo era il Real che poi ha ceduto il passo al Barcellona; sempre il Real si è visto soffiare il titolo nella stagione precedente, stavolta ad opera dell’Atletico Madrid: +3 alla giornata 25, -3 alla giornata 38.

Insomma, cambiamenti alla guida del campionato e clamorosi recuperi non sono così rari. Lo abbiamo visto anche nella nostra Serie A nella stagione 2017-18, con il Napoli che ha ceduto il passo alla Juventus; o nella stagione 2011-12, quando a cedere il passo ai bianconeri fu il Milan. Eppure, i bookmakers non hanno dubbi sulla vittoria della Liga di quest’anno, e bancano il Barcellona vincente a 1.08 contro gli 8.00 del Real Madrid. A tal proposito, si può dare un’occhiata ai bonus senza deposito non aams.

Una vittoria che appare scontata non solo per i punti che separano le due squadre, ma anche per la qualità del gioco dimostrato finora. E se i blaugrana deludono nelle coppe europee (eliminati nella fase a gironi di Champions League e poi negli spareggi di Europa League), in campionato regalano prestazioni fuori dal comune. Solo 8 i gol subìti da inizio campionato (0,32 a partita) e 47 realizzati (1,88 a partita). Due pareggi, due sconfitte e ventuno vittorie la tabella di marcia, che porta i punti totali a 65.

Contro il Real Madrid in questa stagione sono già tre le partite giocate, con due vittorie per la squadra allenata da Xavi e una per quella di Ancelotti: 3-1 per il Real in campionato a metà ottobre, gol di Benzemà, Valverde, Ferràn Torres e Goes; 1-3 per il Barcellona, nella finale di Supercoppa di Spagna, con i gol di Gavi, Lewandowski, Pedri e Benzema; e infine 0-1 a favore del Barcellona nella partita di andata di semifinale di Coppa del Re grazie all’autorete di Militao al 26’.

Domenica 19 marzo alle ore 21 si giocherà la ventiseiesima di campionato al Camp Nou, e gli ospiti del Barça sono proprio i madrileni del Real. Negli ultimi 80 incontri tra le due, il Barcellona ha vinto in 36 occasioni contro le 23 del Real, e nelle 36 partite giocate al Camp Nou il bilancio vede il Barcellona uscire vincitore in 16 occasioni contro le 8 del Real Madrid.

Bookmakers concordi nel quotare i catalani come favoriti per la vittoria finale: 2.10 la vittoria del Barcellona, 3.60 il pareggio e 3.30 la vittoria dei Blancos. Non c’è spazio per il pareggio, dunque, che appare il risultato meno probabile. Nel mercato risultato esatto, però, ciò che emerge è l’1-1 quotato a 7.00, seguito dall’1-0 bancato a 8.50 e dal 2-1 dato a 9.00.

Le formazioni probabili saranno:
Per il Barcellona 4-3-3 composto da Ter Stegen in porta; Balde, Christensen, Kounde, Roberto in difesa; Gavi, Busquets, De Jong a centrocampo; Torres, Lewandowski e Raphinha in attacco. Per il Real Madrid stesso sistema di gioco, con Courtois tra i pali; Carvajal, Militao, Nacho e Camavinga in difesa; Kroos, Tchouameni, Modric a centrocampo; Valverde, Rodrygo e Vinicius Junior in attacco.