Empoli, Carli: “Quattro punti anche per mia responsabilità”

Carli

Il direttore generale dell’Empoli, Marcello Carliai microfoni di Radio Crc ha commentato il momento difficile della squadra toscana: “Se l’Empoli ha quattro punti la responsabilità è anche mia. Le gerarchie sono chiare. C’è una squadra che è favorita e che sulla carta è più forte delle altre: la Juventus che viene da cinque scudetti consecutivi. Il Napoli? Perdere Milik non è una buona notizia. Ma gli azzurri hanno soluzioni alternative per ovviare in parte a questo problema, anche se non è semplice: si può tirare fuori qualcosa di buono. Non è semplice modificare il 4-3-3 del Napoli, ma si possono provare, Gabbiadini a parte, qualche situazione diversa, le difficoltà fanno aguzzare l’ingegno. Sarri deve giocare con chi ha in squadra, giusto dare fiducia a Gabbiadini. Dico comunque spesso a Maurizio di essere più furbo. Gli dico sempre che non è più in una squadra piccola e che rischia di mandare dei messaggi sbagliati: pure se ha delle certezze deve imparare a parlare. Poi come persona deve restare così come è perché è un fuoriclasse. Si è lanciato da solo: è bravo di suo, io non ho lanciato nessuno. Sono molto legato a Sarri e a Spalletti, sono convinto che siano tra i quattro migliori allenatori in Italia, anche se commettono qualche errore a fine gara: ma restano due tecnici di grande livello. Con Luciano ho anche giocato insieme e per me vederli di fronte sabato sarà una bella soddisfazione: di certo andrà in scena una gran bella partita.”

Leave a Reply