#PremierLeague – Manchester City, l’agente di Touré contro Guardiola: “Sei come Stalin!”

Guardiola

Pep Guardiola dittatore in un regime totalitario? Forse un’esagerazione. Non però a parere di Dimitri Seluk, agente di Yayà Touré, secondo cui l’allenatore del Manchester City tratterebbe i giocatori come faceva l’Unione Sovietica con i suoi cittadini: “So come ci si sente a non poter dire nulla (Seluk è ucraino, n.d.s.) e quanto si stia male in un paese che ti opprime. Guardiola pensa solo a sé stesso, si crede Dio. Ha vinto molto con il Barcellona, ma lo stesso si può dire di Yayà. Devono essere successe strane al Manchester City, se uno come lui, che ha giocato tanti anni, può essere trattato come un cane da un nuovo allenatore“.

Leave a Reply