Palermo, De Zerbi in conferenza: “La difesa a 3 mi sta convincendo”

De Zerbi

L’allenatore del Palermo, Roberto De Zerbi, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Juventus. Ecco le sue parole:

Sulla sfida contro la Juventus:
È la prima volta che sfido la Juventus, credo serva massima attenzione nei dettagli e la voglia di non subire soltanto“.

Sulle scelte di formazione:
Voglio far sentire importanti e protagonisti tutti. Chi andrà in panchina dovrà sostenere i compagni, voglio questo spirito“.

Sulla classifica:
Spero che i punti che abbiamo ottenuto siano stati cancellati dalla nostra testa. Manteniamo solo voglia, fame e il coraggio“.

Ancora sulla partita di domani:
A Bergamo abbiamo inseguito per tutto il match la vittoria. Niente da perdere domani? È un concetto che non mi piace“.

Ancora sulla Juventus:
La Juventus è la favorita numero uno per lo Scudetto e non di poco. Si sono rinforzati tanto quest’anno“.

Sulla rosa a disposizione:
Mi fa piacere enormemente la disponibilità dei ragazzi. C’è qualità in questa squadra, le potenzialità sono davvero importanti“.

Su Diamanti:
Se Diamanti non rischierà infortuni, giocherà. Devo discutere con preparatori e staff medico. Cambieremo qualcosa in formazione“.

Sul modulo:
Sono fiducioso per domani, come d’altronde lo ero a Bergamo perché mi fido di tutti i miei calciatori. Modulo? Cerco di mettere i calciatori nelle condizioni migliori a prescindere dai numeri. Dobbiamo considerare anche le assenze“.

Ancora sulla gara contro la Juventus:
La sfida di domani sarà difficile, ma lo spirito deve essere quello giusto. La Juve ha tutto, calciatori e un bravo allenatore.A prescindere dal match di domani, credo che la mentalità di una squadra si costruisce sempre. Anche contro la Juventus“.

Sulla difesa a tre:
Sì, è un modulo che mi sta convincendo. Cambia poco se affrontiamo un attacco formato da tre o quattro interpreti. Non avendo Trajkovski e Quaison, mi serve la spinta di Aleesami e Rispoli, perciò voglio schierare i tre centrali. Io, comunque, e l’ho detto anche in sede di presentazione, sono abituato a giocare in diverse maniere. Poi, quando avremo tutti a disposizione, magari si tornerà a quattro in difesa

Leave a Reply