Sundas in Premier League: nuovo uomo Hull City?

procuratoresportivosundas1

È ferragosto. Giorno tradizionalmente di riposo, di relax, di convivialità e familiarità. Non così per il Procuratore Sportivo Alessio Sundas, sempre impegnato ed operativo indipendentemente dalla contingente festività. La sua agenzia di elezione, la SportMan, può ritenersi estremamente soddisfatta del cammino sin qui compiuto e, correlativamente, delle trattative eccellentemente condotte in porto.

Dei 400 calciatori oggi in dotazione alla SportMan, ben 300 hanno già trovato adeguata collocazione nel calcio professionistico italiano. Quasi tutti nel prossimo campionato militeranno in formazioni di Lega Pro; solamente una residua porzione giocherà in serie D, che è pur sempre ambito semi-professionistico (quarta serie calcistica nazionale).

Gli altri 100, ancora in attesa di sistemazione, proseguono ad ogni modo un ritiro professionalizzante e qualificante sotto l’egida dei preparatissimi tecnici e preparatori atletici selezionati da Alessio Sundas.

Ma la vera notizia di ferragosto è un’altra. La SportMan, e per suo conto il Procuratore Sundas, è sbarcata in Inghilterra nelle scorse ore per proporre una interessantissima forma di collaborazione ad una squadra di Premier League. La società in questione è l’Hull City, oggetto recentemente di particolare attenzione per la singolare situazione che sta attraversando. La compagine, neo-promossa nella massima serie britannica, versa in serie difficoltà economiche da ormai più di un mese. Problemi persistenti nonostante la brillante affermazione sul Leicester (di Ranieri) campione in carica nella prima giornata di campionato.

Alessio Sundas, sempre vicino e sensibile alle tematiche calcistiche, ha immediatamente proposto alla società dell’Hull City un programma di ripresa economico-finanziaria enormemente allettante. E ciò anche beneficiando di apprezzati noti notori e famosissimi sponsor che garantirebbero l’operazione con ingenti e corposi investimenti.

Non solo, perché il progetto di Sundas prevede anche la cessione delle prestazioni sportive di alcuni atleti dallo stesso curati. L’Hull City, dal suo canto, ha visibilmente gradito la proposta formulata dall’eclettico Procuratore Sportivo, altresì manifestando l’intenzione di seriamente visionare almeno un paio di calciatori sottoposti all’attenzione.

La scuderia inglese è rimasta impressionata soprattutto da due profili. Si tratta dell’attaccante Luca Balloni, classe ’97, 180 cm di altezza; un vero talento, considerata la duttilità e la flessibilità di interpretazione della funzione del centravanti (sia seconda punta, sia esterno in un tridente). E del centrocampista Giulio Grifoni, 23enne aretino , 177 cm, cresciuto nelle giovanili della Fiorentina e già giocatore di Prato, Juve Stabia, Bellaria e Venezia (valutazione del cartellino: 300mila Euro!).

A titolo di cronaca ed esemplificando, peraltro, si ricorda come la SportMan oggi possa vantare tesserati quali:

  • MCGIVERON Dominic, 20enne centrocampista, 179 cm, cresciuto nelle giovanili di Manchester United, Everton e Liverpool;
  • MEISSA Gaye, 21enne senegalese, 193 cm, difensore centrale ma anche mediano difensivo, reduce da campionati disputati nella serie B belga;
  • VERDUN Cesar, 22enne paraguaiano, 170 cm, seconda punta ex Palermo, Hellas Verona e Nocerina;
  • MALHERBE Jeremy, 25enne francese, 196 cm, portiere con esperienza in serie B belga ed in Francia con Grenoble e Nancy, valutato 250mila Euro;
  • SOLOMON Enow, 29enne italo-camerunense, difensore, ex Parma, Lecco, Spezia, Legnano, Gallipoli e Sampdoria;
  • DERRICK Owusu Ansah, 22enne ghanese, mediano ex primavera del Varese, Palermo, Fiorentina, Juventus, Hellas Verona;
  • FLORIN Logofatu, 21enne romeno, portiere di 188 cm, reduce da un anno in Lega Pro col Catania;
  • BARABINO Nicolò, 18enne, centrocampista di 176 cm, ex primavera dell’Entella e del Genoa.

 

Bilancio di ferragosto con sorriso a denti stretti per Sundas e la sua SportMan. La cui sede toscana in Montecatini può moderatamente rallegrarsi in vista dei futuri imminenti e lusinghieri traguardi.

Il contatto con l’Hull City è una pista che Sundas perseguirà con rigorosa passione e severa professionalità. La duplice funzione della SportMan, peraltro, rappresenta un doppio appiglio per la dirigenza dello Yorkshire. Economico, per via delle sponsorizzazioni che il Procuratore è in grado di garantire; tecnico, per gli interessanti ingaggi che l’Hull potrebbe concretizzare attingendo dai talenti curati dall’agente spezzino.

A proposito del lato finanziario, non si dimentichi l’apporto determinante ed indispensabile fornito dalla SportMan a molte società di Lega Pro italiana in sede di perfezione dell’iscrizione al campionato. La cordata di Sundas, con i relativi sponsor afferenti, ha infatti consentito a plurimi sodalizi professionistici di poter disporre dei fondi necessari per sostenere i lauti costi scaturenti da una lunga e dispendiosa stagione agonistica.

Dopo l’exploit in Italia, Alessio Sundas è pronto a sondare prima metter radici poi nella florida realtà britannica. A breve seguiranno interessanti e clamorosi sviluppi.

5 Comments

Leave a Reply