Fiorentina, Cognigni: “Rossi resta, Paulo Sousa rinnova”

Giuseppe Rossi

Mario Cognigni, presidente operativo della Fiorentina, ha parlato del mercato dei suoi e del caso Giuseppe Rossi: “Paulo Sousa è a scadenza ma la nostra volontà è andare avanti con lui, crescere insieme. Come dice Corvino il tecnico portoghese è un valore aggiunto. Quest’anno grazie alla nuova struttura dirigenziale potrà concentrarsi di più sul suo lavoro. Nel contratto c’è un’opzione per il rinnovo automatico ma non la eserciteremo se Sousa avrà dei dubbi. Pepito lo abbiamo curato, aspettato. Gli vogliamo bene. Corvino lo vuole tenere. E questa è anche l’idea della società. Quanto a Gomez lui fa parte della nostra rosa, non lo regaleremo. Valuteremo come far fronte al suo oneroso contratto. Se resta però dovrà giocare per la Fiorentina. Chissà se l’idea gli piace. La strategia è chiara: confermare tutti i giocatori più importanti e inserire giovani di talento che possano essere utili per il presente e diventare risorse per il futuro. La proprietà è anche disposta ad anticipare dei soldi nel caso in cui Corvino individuasse un colpo importante. La cessione di Babacar? Pensavo che avrebbe trovato più spazio nella passata stagione. Babacar è un patrimonio della società, lo venderemo solo se la valutazione sarà quella vera. Non condizionata da una stagione appena sufficiente. Borja Valero è corteggiato da vari club? Resterà per i prossimi tre anni. La perdita di Capezzi? Mi brucia. E’ un errore che non va attribuito all’attuale gestione. Parleremo di traguardi solo a mercato chiuso. I Della Valle sono decisi più che mai ad avere una squadra di valore. La proprietà è affezionata al progetto viola. Come testimoniano anche gli investimenti a fondo perduto”.

Leave a Reply