Tour de France, 8^ tappa: presentazione e radiocronaca

By 9 luglio 2016 News No Comments
logo tour de france

Dopo una settimana di attesa, il Tour de France presenta la prima frazione riservata esclusivamente agli uomini di classifica. L’ottava tappa è il classico tappone pirenaico, con quattro salite impegnative che testeranno la condizione dei migliori, anche se l’arrivo è in pianura. La frazione verrà trasmessa in diretta radio dalle ore 15.30 su http://radiogoal24.it/ o su https://www.spreaker.com/ sul canale RadioGoal24.

PRESENTAZIONE OTTAVA TAPPA

I 184 chilometri odierni portano la carovana da Pau a Bagnères-de-Luchon, due città storiche per il Tour de France. Le fatiche inizieranno dopo 67 km, quando verrà scalato il Col du Tourmalet (Hors Categorie, 19 km al 7,4%), seguito dal seconda categoria Hourquette d’Ancizan (8,2 km al 4,9%). La corsa potrebbe scoppiare a partire dal chilometro 135, quando il Col de Val Louron-Azet (10,7 km al 6,8%, prima categoria) farà da antipasto al Col de Pereysourde (prima categoria), che con i suoi 7,1 km al 7,8% chiamerà in causa tutti i big. Lo scollinamento avviene però a circa 15 km dall’arrivo: poi una lunga discesa porterà i superstiti agli ultimi 1500 metri pianeggianti verso l’arrivo di Bagnères-de-Luchon.

FAVORITI OTTAVA TAPPA

Il tappone pirenaico è davvero tosto, ma l’arrivo pianeggiante può rimescolare le carte. Di sicuro in una frazione ricca di salite è lecito aspettarsi un duello tra Nairo Quintana (Movistar) e Chris Froome (Team Sky), i due grandi favoriti con formazioni ben attrezzate. Il tratto in discesa può invece favorire Romain Bardet (AG2R La Mondiale), apparso pimpante nella prima settimana. Tornando agli scalatori, sembra in crescita la condizione di Alberto Contador (Tinkoff), mentre si attendono le prime mosse di Fabio Aru (Astana) e della coppia BMC Richie Porte e Tejay Van Garderen. Sperano in un arrivo in volata di un gruppo ristretto di corridori gli scalatori esplosivi come Alejandro Valverde (Movistar), Daniel Martin (Etixx Quick-Step) e Joaquim Rodriguez (Team Katusha). In caso di tatticismi proveranno a evadere dal gruppo possibili outsider, tra cui è giusto ricordare Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Wilco Keldermann (Lotto NL-Jumbo) e Pierre Rolland (Cannondale Drapac). Potrebbero provare a sorprendere il gruppo anche i vari Louis Meintjes (Lampre-Merida), Matthias Frank (IAM Cycling) e Adam Yates (Orica Bike-Exhange). Attenzione però al rischio che la fuga di giornata possa andare in porto, soprattutto in una situazione tattica che vede la maglia gialla Greg Van Avermaet (BMC) poco interessata a tenere alto il ritmo in salita.

Leave a Reply