#Euro2016 – Francia, Sagna: “Siamo concentrati e fiduciosi per la finale”

sagna

Tutti quanti conoscono Cristiano Ronaldo, ha una grande abilità. Come difensore proverò a fare come sempre, dandogli meno spazio e intervenendo molto velocemente. Sicuramente è un giocatore eccezionale, ma devo giocare ogni settimana con lui. Elicotteri? Grande mezzo, come tanti altri“.

Su Matuidi:E’ cruciale per noi, ha segnato tanti gol per noi. Ha grandi doti fisiche, sa arrivare coi tempi giusti in area di rigore. Quando la squadra ha problemi a creare in qualche modo arriva. Lo vedremo domani”. Lloris. “Le sue vere abilità sono quelle di lavorare per la squadra, pure se fa spesso gol. E’ un leader, se segnerà sarò contentissimo“.

Su Samuel Umtiti:Penso che sia molto promettente, tecnicamente è già al livello, ma è molto maturo. Lo ha dimostrato nelle due partite che ha giocato, è molto giovane e sta andando al Barcellona. Questa firma è una grande cosa per lui, ma sono rimasto impressionato dalle sue capacità tecniche”. Lloris: “Ha mostrato le sue doti a questo livello, ma si vede anche una certa personalità quando scende in campo. E’ molto bravo anche a giocare la palla da dietro, le cose difficili stanno per arrivare ma ha la testa sulle spalle ed è la cosa più importante nel calcio“.

Tutti quanti abbiamo fiducia nell’altro, è molto importante rimanere concentrati. La squadra sta facendo bene, abbiamo ancora un allenamento e penso sia importante. Non sono preoccupato, voglio giocare”. Lloris. “Siamo cresciuti durante la competizione, stiamo capendo che tutti lavorano per migliorare la squadra. C’è fiducia, calma, tranquillità. La storia è stata grande, finora, ma ancora di più se vincessimo domani“.

Sull’eliminazione ai mondiali 2010 ai gironi:Ha lasciato il marchio nel calcio francese, ma tutti sbagliano. Abbiamo portato un’immagine molto negativa in Sudafrica. Abbiamo dovuto ripartire dalle basi e c’è stato un grande lavoro per essere in finale sei anni dopo. Non possiamo cancellare quello che è successo in passato”. Lloris: “C’è stata una crisi nel calcio francese, non è stato semplice, ma passo dopo passo siamo riusciti ad andare oltre questo processo. I successi di Spagna e Germania sono lì a testimoniarlo, non è possibile comprare il tempo e c’è bisogno di quello“.

 

Leave a Reply