Europei2016, semifinale Portogallo-Galles: formazioni ufficiali e statistiche

Real Madrid's Welsh forward Gareth Bale

Lione, ore 21, su Radiogoal24, la radiocronaca della semifinale dell’Europeo 2016, Portogallo-Galles

Chi l’avrebbe mai detto? E’ il grido che si è alzato quando le due squadre si sono allineate nella griglia della semifinale. Lo stupore, però, è stato minore di quando abbiamo cominciato a capire il meccanismo delle fasi finali con una parte del tabellone che già rifletteva una possibile Cenerentola, ecco il Galles, ora non più bella al ballo della debuttanti ma sincera amica di un europeo scoppiettante che ci ha fatto innamorare più e più volte, l’Islanda, il Nord Irlanda, la nostra Italia e proprio il Galles. Dall’altra parte della il Portogallo, squadra simpatica per eccellenza a causa del suo storico bel gioco o degli interpreti che dona al calcio ma terribilmente sempre sfortunata, il Portogallo che invece, in questo Euro2016, ha cambiato tendenza, brutta efficace e fortunosa. La sfida più grande, però, si gioca lì sopra, nell’Olimpo del calcio, perchè gli Dei di questo sport si divertono sempre a combinare stranezze e incroci, stavolta sul campo vedremo Los Dos de Gala, Gareth Bale e Cristiano Ronaldo.  Amici e compagni fino al mese scorso, per alzare la undecima Champions League con il Real Madrid e oggi, fatalmente contro per regalare un sogno mai visto ai propri paesi.

Questa sarà però la prima sfida ufficiale tra Portogallo e Galles, dopo le tre amichevoli giocate finora. Le tre precedenti sfide tra queste due squadre hanno prodotto un totale di 11 gol, il Galles non ha mai tenuto la porta inviolata finora contro il Portogallo. Quinta semifinale europea per il Portogallo su sette partecipazioni totali, dal debutto agli Europei nel 1984, solo la Germania ha raggiunto più semifinali sei. Il Portogallo ha giocato 33 partite finora agli Europei, più di ogni altra Nazionale. Il miglior risultato è la finale persa in casa nel 2004 contro la Grecia.

Le ultime sfide a eliminazione diretta giocate dal Portogallo agli Europei sono andate tutte ai supplementari, e due di queste ai rigori. Dall’arrivo in panchina di Fernando Santos, il Portogallo è imbattuto in 12 partite competitive (8 vittorie e 4 pareggi). Le otto vittorie sono state tutte con un solo gol di margine. Il Portogallo non ha ancora vinto una partita nei tempi regolamentari di questi Europei.

Il Galles non era mai andato così avanti in un torneo internazionale, migliorando i quarti di finale del Mondiale del 1958. Il Galles ha perso solo due delle ultime 10 partite giocate tra Europei e Mondiali, entrambe con un solo gol di margine. Solo la Francia (11) ha segnato più gol del Galles (10) in questa edizione degli Europei.

Cristiano Ronaldo è il record-man di presenze agli Europei (19), ed è a un solo gol dal record assoluto di Michel Platini in questa competizione(9).

QUI PORTOGALLO – Salvo sorprese, stessa formazione della sfida contro la Polonia, quattro centrocampisti (tranne William Carvalho squalificato) a sostenere le due punte in un modulo “falso”. In difesa ancora fiducia a Cedric e Rui Fonte. Attenzione al Jolly Quaresma.

QUI GALLES – Le tegole più grandi sono le squalifiche di Aaron Ramsey e di Ben Davies. Coleman deve ridisegnare la squadra nel rispetto del cammino avuto fino ad oggi. Andy King e Joe Collins i più papabili a sostituire i due cardini del Galles, poi solita formazione. Attenzione al Jolly Sam Vokes.

Formazioni:

PORTOGALLO (4-4-2):  Rui Patricio; Cedric, Rui Fonte, Pepe, Guerreiro; Joao Mario, Danilo Pereira, Adrien Silva, Renato Sanches; Nani, Cristiano Ronaldo. All. Fernando Santos.

GALLES (5-3-2): Hennessey; Gunter, Chester, A.Williams, Collins, Taylor; Ledley, Allen, Andy King; Bale, Robson-Kanu. All.Coleman

Arbitro: Eriksson (SWE).

Leave a Reply