#TourDeFrance – 4^ tappa: vince Kittel, Sagan guadagna 4″

kittel tour 2016

Marcel Kittel (Etixx Quick-Step) conquista la volata della quarta frazione del Tour de France, con arrivo a Limoges. Il tedesco beffa per pochi centimetri Bryan Coquard (Direct Energie), mentre Peter Sagan (Tinkoff) chiude terzo e incrementa il suo vantaggio nella classifica generale grazie ai 4 secondi di abbuono.

Al contrario delle scorse giornate il ritmo è subito alto, con diversi tentativi di fuga. I primi a provarci sono Maciej Bodnar (Tinkoff), Markel Irizar (Trek – Segafredo), Andreas Schillinger (Bora – Argon18), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Natnael Berhane (Dimension Data), Julien Vermote (Etixx – QuickStep) e Daryl Impey (Orica – BikeExchange), su cui cercano di riportarsi (senza risultato) Jan Bakelants (Ag2r La Mondiale), Jerome Cousin (Cofidis), Sylvain Chavanel (Direct Energie), Tony Gallopin (Lotto Soudal) e Ramon Sinkeldam (Giant – Alpecin). Fortuneo – Vital Concept e LottoNL – Jumbo, rimaste escluse dal tentativo, lavorano per ricucire e riescono a tappare il buco dopo 25 chilometri. Poco dopo ci riprovano Markel Irizar e Andreas Schillinger, poi agganciati da Alexis Gougeard (Ag2r La Mondiale) e Oliver Naesen (IAM Cycling). Solo a questo punto il gruppo lascia fare, con la Dimensione Data che controlla il ritmo per non far lievitare il distacco.

Dopo 120 chilometri viene toccato il vantaggio massimo dei quattro fuggitivi, che viaggiano con un margine di 6’25” sul plotone. Poi le squadre si attivano e vanno a diminuire la distanza. Sul traguardo volante Schillinger passa per primo, mentre in gruppo Sagan rosicchia due punti a Cavendish piazzandosi quinto. Poco dopo Irizar si prende il punto nella classifica per la maglia a pois transitando per primo sulla Cote de la Maison, un quarta categoria. Thomas Voeckler (Direct Energie) si mette in testa al gruppo e guadagna terreno nei confronti dei fuggitivi, dai quali perde contatto Gougeard.

Ai sette chilometri dall’arrivo la fuga si esaurisce, con le formazioni dei velocisti che organizzano i treni. Nel finale parte lungo Alexander Kristoff (Team Katusha), che viene presto saltato da Marcel Kittel (Etixx Quick-Step) e Peter Sagan (Tinkoff). Per il tedesco sembra fatta, ma Bryan Coquard (Direct Energie) esce dalla ruota dello slovacco e con uno sprint poderoso chiude fianco a fianco con lui: serve il fotofinish per incoronare Kittel, in lacrime dalla gioia. Al quarto posto chiude Dylan Groenewegen (Lotto NL-Jumbo), che anticipa Kristoff, mentre Mark Cavendish (Dimension Data) si deve accontentare dell’ottavo posto.

In classifica generale il terzo posto assegna 4 secondi di abbuono a Sagan, che aumenta il suo vantaggio a 12 secondi su Julien Alaphilippe (Etixx Quick-Step) e 14 su Alejandro Valverde (Movistar). A 18″ di ritardo il gruppo con gli uomini di classifica, aperto da Warren Barguil (Giant-Alpecin) e Chris Froome (Team Sky).

Leave a Reply