#Goal&Cash – Milan ai cinesi, Berlusconi tentenna definitivamente?

berlusconi

Le voci corrono e da quando abbiamo inaugurato questa rubrica le volte in cui ci siamo trovati a parlare della cessione del Milan sono innumerevoli, oggi i temi in cui sia il calcio che i soldi si intrecciano sono tanti: dal costo dell’addio di Messi per l’Adidas, alle cifre economiche intorno a Italia-Spagna. Tuttavia ci fermeremo ancora a parlare della vendita della società rossonera perché questa volta sembra essere quella buona.

Proprio in queste ore dovrebbe atterrare in Italia Galatiolo per definire le ultime cose e tornare a parlare dei nomi di mercato e in particolare dell’allenatore.

Già da alcuni giorni sapevamo che i cinesi non puntavano più al 70% della società ma ad un 80%, Berlusconi, che entro il 14 sarà dimesso dal San Raffaele. Per ora il giorno indicato per la firma preliminare è il 7 luglio, giorno del raduno.

Nei giorni scorsi si era pensato ad un annuncio in grande stile da parte dei cinesi, ma Berlusconi sembrava poco d’accordo al lancio dell’accordo in stile Hollywoodiano.

Il Milan oggi chiede ai cinesi un totale di circa 400 milioni di euro, a cui andrebbero aggiunte cifre molto grandi per gli investimenti sul mercato.

La parola fine forse sarà scritta a fine estate, ma l’epilogo non è scontato, con il Presidente Berlusconi, noi di Goal&Cash abbiamo capito che nulla può esserlo.

Leave a Reply