Italia-Spagna 2-0, Chiellini e Pellé stendono gli iberici: report e pagelle

Italia_Spagna_Gol_Chiellini-1-630x415

A Saint Denis c’è Italia-Spagna, remake della finale della scorsa edizione (2012). Le Furie Rosse partono con i favori del pronostico ma Antonio Conte ha caricato ampiamente l’ambiente azzurro. Sarà battaglia vera specialmente perchè si giocherà sotto la pioggia.

LA CRONACA:

Subito Italia al 1′ minuto con una bella giocata di Florenzi sulla destra: il laterale azzurro mette in mezzo ma, dopo un rimpallo, il colpo di testa di Pellé si rivela debole. All’8′ clamorosa occasione per gli azzurri: punizione defilata di Florenzi e colpo di testa perfetto di Pellé con De Gea che trova un clamoroso riflesso deviando la palla in calcio d’angolo. Ancora Italia all’11’ con il cross di Florenzi che trova sul secondo palo Parolo, ottima sponda del centrocampista laziale per la rovesciata di Giaccherini che De Gea devia sul palo. Al 23′ cartellino giallo per De Sciglio, reo di aver trattenuto Juanfran. Altra chance per l’Italia al 25′ con un cross dalla sinistra di De Sciglio per l’inserimento di Parolo che di testa manda di poco a lato. Il primo tiro in porta della Spagna arriva al 28′ con Iniesta che però calcia debolmente da fuori area, col pallone che finisce tra le mani di Gigi Buffon. Al 29′ ancora un cross di De Sciglio dalla sinistra crea pericolo nella retroguardia iberica che libera con Sergio Ramos in angolo, sfiorando un clamoroso autogoal. Il vantaggio dell’Italia arriva al 33′: punizione di Eder, respinta corta di De Gea e, dopo il tocco di Giaccherini, la palla finisce sui piedi di Giorgio Chiellini che deposita il pallone a porta vuota. Al 41′ Cakir estrae un cartellino giallo ai danni di Nolito per un pestone in ritardo su De Rossi. Ancora Italia al 45′: Giaccherini prende palla sulla sinistra, rientra e piazza il destro a giro sul palo lontano trovando ancora una volta una super parata di De Gea che alza in calcio d’angolo. Dopo 1 minuto di recupero l’arbitro turco manda le squadre negli spogliatoi.

Nell’intervallo cambio per Del Bosque: fuori Nolito dentro Aduriz. Al 49′ prima vera occasione del match per la Spagna con il colpo di testa di Morata da pochi passi che finisce tra le braccia di Buffon (Nell’occasione clamorosa spinta dell’attaccante della Juventus su De Sciglio non sanzionata dall’arbitro. Al 53′ sorprendente cambio di Conte: fuori il migliore in campo, fino a quel momento, Daniele De Rossi e dentro Thiago Motta (probabile infortunio per il giallorosso). Subito dopo giallo per Pellé. Clamorosa occasione al 55′ per l’Italia: tacco di Pellé per Eder che scappa via ma davanti a De Gea calcia malamente, facendo fare bella figura al portiere del Manchester United. Al 70′ fuori Morata e dentro Lucas Vazquez. Al 75′ Cakir redarguisce Conte reo di aver calciato il pallone lontano dopo uno stop sbagliato da Giaccherini. Al 76′ bel tiro al volo col mancino di Iniesta da fuori area che Buffon alza sopra la traversa. Al 77′ altra bella parata del nostro n°1 sul sinistro potente di Piqué. All’81’ Del Bosque gioca l’ultima carta a disposizione: fuori l’infortunato Aduriz e dentro Pedro. Nell’Italia Antonio Conte richiama un ottimo Eder e inserisce Insigne. All’84’ ultimo cambio per gli azzurri: fuori Florenzi e dentro Darmian. All’85’ chance per il neo entrato Insigne che da fuori prova il gran destro ma il pallone è centrale e viene respinto da De Gea. All’89’ giallo per Thiago Motta che era diffidato e salterà il possibile quarto di finale. Nell’occasione ammonito anche Busquets per proteste. Al 90′ una palla vagante in area trova Piqué che devia al volo ma trova un monumentale Buffon. Al 91′ arriva il 2-0 dell’Italia con Pellè bravo a concretizzare l’ottimo passaggio di Darmian. Al 94′ giallo anche per David Silva che calpesta volontariamente Chiellini e viene graziato.

Finisce 2-0, con l’Italia che ingabbia alla perfezione le fonti di gioco della Spagna e punisce nel momento giusto. Grande merito va al Ct Antonio Conte per come ha preparato il match e ha caricato i propri giocatori. Azzurri che avanzano con merito ai quarti di finale dove incontreranno la Germania.

LE PAGELLE:

Italia (3-5-2): Buffon 7; Bonucci 6.5, Barzagli 7, Chiellini 7; Florenzi 6.5 (dal 84′ Darmian 6.5), Parolo 6.5, De Rossi 7 (dal 53′ Thiago Motta 5.5), Giaccherini 6.5, De Sciglio 6.5; Eder 7 (dal 81′ Insigne 6.5), Pellé 6.5. Allenatore: Antonio Conte 7.5

Spagna (4-3-3): De Gea 7; Juanfran 6, Piquè 6, Sergio Ramos 5.5, Jordi Alba 5.5; Busquets 5, Iniesta 6, Fabregas 5.5; David Silva 4.5, Nolito 5 (dal 46′ Aduriz 6 (dal 81′ Pedro s.v.)), Morata 5.5 (dal 70′ Lucas Vazquez 5.5). Allenatore: Vicente Del Bosque 5

Leave a Reply