Europei2016, Inghilterra-Islanda: formazioni ufficiali e radiocronaca

Vardy Inghilterra

Nizza, Allianz Riviera, ore 21.00, su Radiogoal24, l’ottavo di finale di Euro2016, Inghilterra-Islanda

Dalla terra dei ghiacci arriva la favola più bella di questo Europeo. Una federazione di soli 20000 tesserati arriva a giocarsi l’ottavo di finale di un Europeo contro gli inventori del Calcio, ancora una volta, forse, inespressi. Un accoppiamento non benigno quello dell’Islanda ma oltre le più rosee aspettative il cammino. Nessuna sconfitta, una vittoria e due pareggi. Perchè non si può sognare?  Delle squadre “sorpresa” l’Islanda è l’unica che, oltre a difendersi, ha un contropiede da urlo (vedi gol di Traustason nel finale con l’Austria). Ha nel portiere Halldorsson un talismano, nel centrale Arnason e nel terzino Skulason un muro, nei centrocampisti un andirivieni di corsa e gioco semplice, ha la classe di Sigurdsson e davanti giocatori che si muovono talmente tanto che fanno girare la testa alle difese avversarie. Dall’altra parte una passerella di stelle future, dai 5 Spurs del Tottenham ai più affermati di Liverpool e City, fino ad arrivare a “The Captain“, Wayne Rooney, una leggenda che vuole trascinare la nazionale dei 3 Leoni finalmente a vincere qualcosa di importante. Sulla carta non vi sarebbe storia che tenga, ma è l’anno del Leicester, blu come l’Islanda, anche se l’uomo-favola si chiama Jaime Vardy ed è inglese. 30000 persone, il 10 per cento della popolazione islandese, segue la nazionale come fosse stato un esodo dalla propria terra, dall’altra parte sarebbe antesignano che il popolo del BREXIT vincesse l’Europeo. Mille spunti tra politica, demografia e la sana gioia folle di una palla che gira, gira, gira e alla fine…

L’Inghilterra seconda del suo gruppo ha rischiato molto, soprattutto con due 0-0 e una vittoria stentata e di mischia con il Galles. Secondi anche gli islandesi alla spalle dell’Ungheria e sopra il Portogallo di CR7. La vincente di questa sfida andrà ad affrontare i padroni di casa dell Francia (vittoriosa contro l’Eire) a Saint-Denis il 3 Luglio.

STATISTICHE – Questa sarà la terza sfida ufficiale tra Inghilterra e Islanda: inglesi imbattuti finora (1V 1N). I due precedenti tra queste due nazionali hanno prodotto un totale di nove gol. L’Inghilterra ha superato la fase a gironi per due edizioni di fila degli Europei per la prima volta nella sua storia. Escludendo le sconfitte ai calci di rigore, l’Inghilterra è imbattuta da 10 partite agli Europei (5V 5N) – l’ultima sconfitta risale al 13 giugno 2004 contro la Francia. Le ultime quattro partite dell’Inghilterra nella fase a eliminazione diretta sono finite ai rigori – tre di queste hanno visto gli inglesi perdere (contro la Germania nel 1996, contro il Portogallo nel 2004 e contro l’Italia nel 2012). L’Inghilterra ha fatto complessivamente 46 tiri in più delle sue avversarie del girone a questi Europei, ma ha fatto un solo gol in più. Le tre reti dell’Inghilterra a questi Europei sono state segnate tutte dal 56º minuto in poi. L’Islanda ha perso solo una delle sue ultime nove partite competitive (4V 4N), ed è imbattuta a questi Europei (1V 2N). Le tre partite dell’Islanda a questi Europei hanno sempre visto andare a segno entrambe le squadre. L’Islanda ha sempre schierato lo stesso undici titolare nelle tre partite della fase a gruppi di questi Europei. La prossima sarà la 115ª presenza di Wayne Rooney con la maglia dell’Inghilterra – l’attaccante del Manchester United eguaglierebbe così David Beckham, nessun giocatore di movimento ha giocato più partite per la nazionale inglese. Rooney ha segnato una doppietta in un precedente contro l’Islanda del giugno 2004. Rooney realizzò quattro gol nelle sue prime tre partite tra Europei e Mondiali, trovando la rete solo due volte nelle successive 17. L’islandese Hannes Thór Halldórsson è il portiere che ha fatto più parate finora a Euro 2016 (18).

QUI INGHILTERRA: I primi 5 della formazione inglese ormai è possibile recitarli a memoria, anche lo schermo Dier davanti la difesa e l’altro talentino Alli. Nulla da dire sul nuovo Rooney a centrocampo, casomai i problemi di Roy Hogdson sono dalla cintola in su. Lallana si prende un’altra maglia da titolare, ballottaggio feroce tra Sterling e Sturridge ma soprattutto in attacco tra The Working Class Hero Jaime Vardy e King Harry Kane.

QUI ISLANDA: Il tecnico Lagerback conferma tutti i titolari delle precedenti partite avendo trovato una splendida quadratura del cerchio. Occhio dalla panchina gli innesti di Finnbogason, giraeuropa del gol, e di Traustason , eroe nel finale contro l’Austria.

Le  formazioni ufficiali:

INGHILTERRA (4-1-4-1): Hart, Walker, Smalling, Cahill, Rose; Dier; Sturridge, Alli, Rooney, Sterling; Kane. Allenatore: Roy Hogdson

ISLANDA (4-4-2): Halldorsson, Saevarsson, R.Sigurdsson, Arnason, Skulason; Gudmundsson, Gunnarson, G.Sigurdsson, B.Bjarnason; Sigthorsson, Bodvarsson. Allenatore: Lars Lagerback

Arbitro: Skomina (Slovenia)

Leave a Reply