Roma, De Sanctis: “Non voglio smettere. Potrei lasciare i giallorossi”

asroma2

Il portiere della Roma, Morgan De Sanctis, è intervenuto ai microfoni di Sky: “Premetto che non ho alcuna intenzione di smettere: il mio contratto scade il 30 giugno, vedremo che succederà poi. Sto valutando, la Roma mi ha comunicato a tempo debito che non avrebbe potuto garantirmi un prolungamento, quindi mi sto guardando intorno“.

NUOVI INNESTI - Il mercato Roma ha visto la conferma di Szczesny e l’arrivo di Alisson. De Sanctis commenta: “Una volta scelto il primo portiere, si innescheranno tutte le scelte successive del tecnico. E’ presto per giudicare il brasiliano, sarebbe anche ingeneroso criticarlo dopo la Copa America: ha solo 23 anni e ci sono margini di miglioramento. In una piazza come questa avrà modo di crescere”.

MERCATO - La cessione di Pjanic alla Juve ha scosso i tifosi: “E’ presto per dire se la squadra ci ha perso nella sua cessione – afferma il portiere – La Juventus dopo le cessioni di Tevez e Pirlo aveva perso molto dal punto di vista balistico, ma adesso ha recuperato anche sotto questo aspetto e nonostante tutto è riuscita a fare una grande stagione. Totti?Mi sono divertito tanto con lui in panchina, ci sono stati momenti bellissimi e conversazioni divertenti di cui non posso svelare il contenuto. Quest’anno avrà giocato complessivamente 60-70 minuti, eppure ha compiuto qualcosa di metafisico, avvolto da una luce infinita. Probabilmente non immaginava nemmeno lui qualcosa di simile. Si è sentito punto nell’orgoglio e Spalletti ha toccato le corde giuste: ne è uscito un cocktail perfetto che ha dato tanti benefici alla Roma”.

LAZIO - I suoi ex rilavi biancocelesti potrebbero avere Bielsa in panchina. De Sanctis commenta: “Sono curioso di vedere in azione da vicino Bielsa, se n’è parlato molto di un suo arrivo in Italia, magari adesso si concretizzerà”.

Leave a Reply