#Uefa – Aperta procedura disciplinare contro Russia per gli incidenti di ieri

scontri-a-marsiglia-in-occasione-degli-euro-2016

L’Uefa ha ufficialmente aperto un procedimento disciplinare nei confronti della Russia, dopo le violenze di ieri nello stadio di Marsiglia durante la partita contro la nazionale di Hogdson. Dopo che nel loro settore era stato lanciato un fumogeno, i tifosi russi hanno reagito travolgendo gli steward e dando vita ad una serie di scontri durate i quali sarebbero rimasti feriti, tra gli altri, anche una donna ed un bambino. Il caso sarà discusso dalla commissione disciplinare dell’Uefa il 14 giugno. Per i disordini avvenuti per tutta la giornata di ieri fuori lo stadio per le strade di Marsiglia, tra holigans e tifosi russi, l’Uefa non sembrerebbe prendere invece provvedimenti.Intanto la stampa inglese si scaglia contro i tifosi russi, difendendo i propri tifosi: per il Sun sono stati “i teppisti russi”, e solo loro, a causare niente meno che “un massacro”. Il giornale da’ poi la parola ad alcuni ‘reduci’ degli scontri: “I russi non erano tifosi normali, erano come bodybuilders e ci hanno fatto male”, si lamenta uno di loro. Un altro, sul Sunday Express, gli fa eco e invoca che la Russia perda ora “i Mondiali del 2018“. Ma una donna britannica incinta, che a Marsiglia era fra i sostenitori normali, non assolve affatto i connazionali piu’ facinorosi, ammettendo di averli visto scatenati nelle violenze al pari dei rivali: “Mi fa schifo – dice senza giri di parole al Telegraph – che degli inglesi si comportino cosi'”.

Leave a Reply