Francia-Romania 2-1, Payet regala la vittoria ai padroni di casa: report e pagelle

dimitri-payet

La Francia vince la prima partita di questo Euro 2016: i padroni di casa si sono imposti per 2 a 1  sulla Romania grazie ai gol di Giroud e Payet. Il momentaneo pareggio dei rumeni è arrivato su calcio di rigore realizzato da Stancu.  Partita divertente, con gli ospiti che sono riusciti a mettere in difficoltà fino all’ultimo la squadra di Domenech, che non è sembrata nella sua migliore forma, salvata da un gol straordinario all’ultimo minuto di Payet, migliore in campo.

LA CRONACA:

La partita inizia con una Romania molto aggressiva, che sfiora subito il vantaggio al 3′: calcio d’angolo da destra, sponda di testa di Andone sul primo palo che trova Chiriches sul secondo completamente solo, con Lloris che tuttavia fa un autentico miracolo salvando i suoi. Gli ospiti  mantengono i reparti molto stretti, cercando di aggredire i padroni di casa fin dalla metà campo avversaria. la Francia invece cerca di far salire molto i difensori per servire filtranti per i centrocampisti o per gli esterni. Molto attivo Payet, che al 10’dalla sinistra trova Giroud in mezzo all’aria, che di testa però mette fuori. Al 13′ clamorosa occasione per la Francia, con Sagna che sull’out di destra trova Griezmann in area che , in mezzo ai due centrali rumeni, dopo una serie di ribattute, riesce a colpire di testa: la palla si stampa però sul palo permettendo alla Romania di spazzare via. Al 22′ Pogba trova con un grande lancio da centrocampo l’inserimento di Giroud, che si trova tutto da solo a campo aperto. Tuttavia il guardalinee alza la bandierina e segnala fuorigioco, che probabilmente però non c’era. Al 24′ la Francia sfrutta il buon piede di Rami per servire il taglio di Giroud, ma il francese dell’Arsenal viene anticipato all’ultimo secondo da Grigore, che mette in angolo. Sullo sviluppo del corner sempre Grigore anticipa il colpo di testa di Rami, che si preparava a battere in rete. Al 31′ arriva il primo ammonito della partita, con Chiriches che si prende il giallo per fallo di mano. Al 35′ ancora azione pericolosa per la Francia, con Payet che riceve palla dalla destra, mette rasoterra in mezzo e serve Griezmann, anticipato all’ultimo da una grande diagonale difensiva di Sapunaru. la Francia, nonostante alcune buone azioni, si dimostra molto compassata nel finale di primo tempo, con azioni lente e poco fluide, con ampi meriti anche all’organizzazione difensiva molto solida della Romania. la Francia negli ultimi minuti prova però a spingere di più, con Giroud che al 46′ si trova da solo in mezzo all’area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma conclusione finisce ancora alta.

Secondo tempo che si apre con una Romania sempre molto aggressiva e volenterosa: i ragazzi di Iordănescu sembrano più freschi e al 47′ Stancu, davanti a Lloris, si divora il vantaggio a causa di un cattivo controllo col petto. I rumeni non mollano e con grande intensità riescono a controllare egregiamente il gioco. In particolare bravo Hoban  a mettersi a uomo su Pogba, lasciando la costruzione a Matuidi e Kantè, non certo i migliori nel far girare la palla veloce. Al 51′ Giroud viene servito da Payet in mezzo all’area, ma la punta transalpina, dopo aver protetto molto bene il pallone, non riesce a dare potenza al pallone, permettendo a Tatarusanu di bloccare comodamente. Il migliore della Francia è sicuramente Payet, che a 56′ semina il panico nell’area rumena e crossa da destra per l’inserimento centrale di Pogba; il tiro viene però deviato in angolo dal portiere. E’ sempre Payet che crea gioco però, e al 57’pennella dalla sinistra in mezzo per Giroud che di testa insacca e fa 1 a 0. Molte proteste da parte della Romania, visto che l’attaccante francese nel saltare sul colpo di testa probabilmente fa carica sul portiere Tatarusanu. La Romania prova a reagire con il colpo di testa (nato dagli sviluppi di un corner) di Andone al 59′, che però finisce alto. Al 61′ miracolo in spaccata di Grigore, che toglie la palla all’ultimo dai piedi di Pogba, che era pronto a colpire a 2 metri dalla porta. Al 64′ però la Romania ha l’occasione di pareggiare, grazie ad un calcio di rigore rimediato da Stanciu per sgambetto di Evra. Sul dischetto va Stancu che non sbaglia: 1-1. La partita cresce allora di dinamismo, con la Francia che cerca di spingere con le invenzioni di Payet e del nuovo entrato Coman. La Romania si dimostra però sempre solida e fisica. Al’ 76′ Domenech cambia il modulo, levando Pogba per Martial e passando quindi ad un 4-2-1-3 con Kantè e Matuidi mediani e Martial largo a sinistra. All’80’ ci prova il nuovo entrato del Manchester United, il cui tiro da fuori area è però debole e viene bloccato a terra da Tatarusanu. Le squadre cominciano ad accusare la stanchezza, con la Francia che attacca senza lucidità e la Romania che cerca di difendersi a denti stretti. All’88’ però la partita cambia grazie al migliore in campo: Payet parte da destra, si accentra e tira un bolide imparabile che si schianta sull’angolino portando di nuovo in avanti i padroni di casa. Al 90′ esce l’autore del secondo gol, Payet, che lascia il campo commosso, osannato dal pubblico. La Romania prova a reagire, ma l’ultima occasione ce l’ha ancora la Francia, con contropiede sprecato dal nuovo entrato Sissoko,

PAGELLE:

FRANCIA (4-3-3): Lloris 6.5; Sagna 6, Rami 6, Koscielny 6, Evra 5; Matuidi 6, Pogba 5 (76′ Martial 5.5), Kante 5.5; Griezmann 5.5 (65′ Coman 6), Giroud 7, Payet 8 (90′ Sissoko n.g).

ROMANIA (4-3-2-1): Tatarusanu 6.5; Sapunaru 7, Chiriches 6, Grigore 7, Rat 6.5; Pintili 6, Hoban 7, Stanciu 7; Stancu 6.5 (71′ Chpciu 6), Popa 6 (81′ Torje n.g); Andone 7 (60′ Alibec 6)

Leave a Reply