Inter, Mancini gongola: “Con Suning non compreremo solo calciatori svincolati”

Parma FC v AS Roma - Serie A

A pochi giorni dalla conclusione della trattativa ufficiale che ha portato il Gruppo Suning all’acquisizione delle quote di maggioranza dell’Inter, Roberto Mancini ha voluto parlare della vicenda, congratulandosi con la nuova proprietà e sentendosi sollevato dal mercato perché ora potranno contare anche su capitali nuovi da reinvestire in calciatori di qualità: “Fino a qualche tempo fa pensavamo di poter trattare solo giocatori svincolati, visti i paletti del Financial Fair Play. Della trattativa con i cinesi non sono stato informato prima, ho saputo solo qualche giorno fa da una chiamata di Thohir. Intervenuto ai microfoni di Radio DeeJay, l’allenatore dell’Inter ha precisato di non aver mai avuto contatti con la Federazione per il ruolo di CT della Nazionale e di non aver mai parlato con Yaya Toure, prossimo ormai a lasciare il Manchester City: “Yaya Tourè? Io non l’ho chiamato, e lui nemmeno a me. Io non sono mai stato vicino alla panchina dell’Italia. Resterò all’Inter. Secondo me la selezione azzurra può fare bene in Francia, visto che quando parte da sfavorita dà sempre il meglio. Anche se in effetti non c’è un fuoriclasse assoluto. Ho molta stima del Belgio, ma non sono così convinto che possa battere l’Italia nella prima gara”. Infine Mancini si è detto felice dell’approdo di Ever Banega, esaltando le qualità del centrocampista argentino: “Ever Banega è un giocatore con qualità che a noi mancavano e tra l’altro ha rappresentato una bella occasione di mercato”.

Leave a Reply