Bologna, si presenta il nuovo DS Bigon: “Saputo mi ha chiesto solo di migliorare”

Bigon non si sbilancia ancora sul futuro di Rafa Benitez

A pochi giorni dall’ufficialità dell’arrivo di Riccardo Bigon come nuovo direttore sportivo del Bologna, il club rossoblu ha presentato il nuovo dirigente questa mattina attraverso una conferenza stampa. Il nuovo Ds ha parlato delle richieste della società per lui e del futuro di alcuni calciatori del Bologna: “Diawara? Interessa a tanti club, ma al momento non c’è nessuna trattativa in fase avanzata. Donadoni? Per lui parla la sua carriera, l’avevo già cercato in passato, ha uno staff di primissimo livello. Spero di riuscire a dare al Mister qualche innesto prima del ritiro, abbiamo alcune trattative in corso. Il Bologna ha bisogno di migliorare la fase offensiva, rifornendo di più i nostri attaccanti. Giaccherini? Stiamo valutando la situazione, abbiamo già incontrato il Sunderland, ci sono costi importanti da sostenere. In Canada ho conosciuto Joey Saputo, persona di alto profilo umano e manager eccezionale. Bologna se lo deve tenere stretto. Mi ha chiesto solo una cosa: migliorare la squadra. Bologna piace a tutti, è un club appetito da qualsiasi calciatore, in questi giorni me ne sto rendendo conto. La rosa conterà su giocatori d’esperienza e su giovani bravi esattamente come lo scorso anno”. Bigon non ha parlato solo di uscite ma anche di eventuali entrate e dei vari profili che valuteranno nel corso del calciomercato: “Da parte nostra ci sarà massima cura per il calcio mondiale, andremo alla ricerca di nuovi talenti. Cerchiamo giocatori funzionali, nella massima condivisione all’interno del club. Dobbiamo sviluppare gli investimenti già fatti, migliorando i reparti dove crediamo ci sia bisogno, tenendo presente i numeri e i conti. 5-6 arrivi è un numero che ci può stare, tenendo presente tetti massimi di giocatori che si possono avere in rosa e vari parametri”.

Leave a Reply