Giro d’Italia, 12^tappa: favoriti e radiocronaca

Giro-dItalia-2016-Logo

La parola torna ai velocisti nella dodicesima tappa del Giro d’Italia, che nei 182 km da Noale a Bibione non presenta difficoltà altimetriche e sarà l’ultima occasione per le ruote veloci nella seconda settimana. Il circuito finale di 8 km a Bibione presenta strade larghe e rettilinei lunghi, che scoraggeranno le mosse di eventuali attaccanti. L’unica insidia potrebbe essere il maltempo, che rischia di condizionare la corsa aumentando il rischio di cadute.

FAVORITI DODICESIMA TAPPA GIRO D’ITALIA

In un percorso totalmente pianeggiante non possono che essere i velocisti i protagonisti della giornata. Andrè Greipel cercherà il tris con tutte le sue energie, avendo già annunciato il ritiro una volta terminata la frazione odierna. Con i ritiri di Kittel e Viviani, è Arnaud Demare l’avversario più temibile per il tedesco. Il capitano della Fdj è ancora alla ricerca della sua prima gioia in questo Giro dopo diversi piazzamenti e si gioca oggi una delle ultime chance di essere protagonista. Dopo il quarto posto di ieri Giacomo Nizzolo vuole il suo primo successo nella corsa rosa, mentre Modolo cerca riscatto dopo dieci giorni altalenanti. Tra le possibili sorprese Ewan e Hofland, anche se i corridori di Orica GreenEdge e Lotto NL-Jumbo non hanno mostrato grandi gambe fino ad oggi. Porsev della Katusha e Trentin della Etixx saranno forse condizionati dall’assenza di una squadra a loro disposizione, visto che i compagni si dedicheranno a Zakarin e Jungels. Infine da tenere d’occhio i giovani Zabel, Belletti e Sbaragli, più volte piazzati e alla ricerca di un colpo grosso.

RADIOCRONACA DODICESIMA TAPPA GIRO D’ITALIA

Leave a Reply