36° giornata: pareggio in extremis del Milan, importante vittoria per il Palermo

Milan gol

SASSUOLO-VERONA 1-0 (13′ 2T L. Pellegrini)

Ottima la partenza della squadra allenata da Del Neri, che pressando vigorosamente non permette al Sassuolo di impostare il gioco. Al quarto d’ora si fa vedere il Sassuolo che ci prova con un tiro da fuori di Magnanelli. Il Verona si rende pericoloso più volte, prima con Albertazzi poi col polacco Wszolek, che si ritrova la palla sui piedi dopo un errore di Longhi ma non riesce a segnare. Continua il momento positivo degli ospiti che ci provano per due volte con Viviani. Nella parte finale del primo tempo la partita si blocca, col Sassuolo che prova a creare e infrange le proprie azioni sulla solida difesa veronese. Anche nel secondo tempo iniziano meglio i gialloblù, ma è proprio il Sassuolo a passare in vantaggio al 58′ con Pellegrini. Il Sassuolo si limita a controllare la partita col Verona che non riesce più a rendersi pericoloso.

MILAN-FROSINONE 2-3 (5′ 2T C. Bacca29′ 2T L. Antonelli Menez 47′ 2T) (2′ 1T L. Paganini44′ 1T O. Kragl9′ 2T F. Dionisi)

Il Frosinone passa clamorosamente in vantaggio al 10′ minuto di gioco con Paganini che su sponda di Ciofani lascia partire un bel destro che batte Donnarumma. Il Milan prova a reagire prima con un violento tiro di Balotelli murato dalla barriera, poi un colpo di testa di Kucka e ancora con Bacca, che a botta sicura si vede parare il tiro da un ottimo Sammarco. Si gioca solo in una metà campo ma il Frosinone resiste agli assalti e trova il raddoppio poco prima dell’intervallo. All’inizio dell ripresa il Milan sbaglia un rigore calciato in maniera troppo debole da Balotelli. Ma i rossoneri non ci stanno a perdere e accorciano le distanze con Bacca al 50′. Quattro minuti più tardi gli ospiti sfruttano cinicamente una disattenzione difensiva di Alex e portano il risultato sul 3-1. Ma è il Milan che continua ad attaccare e dopo il gol annullato di Honda, ci pensa Antonelli in rovesciata a tenere vive le speranze rossonere. Il Milan nel finale si butta a capofitto nella metà campo del Frosinone cercando il gol del pareggio che arriva in extremis su rigore calciato perfettamente da Menez.

EMPOLI-BOLOGNA 0-0

Prima parte di gara nella quale sono i padroni di casa a dettare i tempi, senza trovare però la rete del vantaggio. Nella seconda metà del primo tempo è il Bologna a crescere e al 29′ si rende pericoloso con  Giaccherini che si fa ipnotizzare da Pelegotti. Tre minuti più tardi è l’Empoli a sfiorare la rete del vantaggio con Zielinski, che solo davanti a Mirante spreca calciando addosso al portiere rossoblu. Ultima emozione del primo tempo avviene col sempreverde Brienza, che dopo aver superato due uomini calcia di poco fuori dalla porta difesa da Pelagotti. Secondo tempo che continua a tenere le due squadre sullo 0-0. La piu grande emozione arriva al 60′ con un gol annullato all’Empoli: Croce aveva messo dentro su un tocco di Saponara. Partita abbastanza statica che termina sullo 0-0.

PALERMO-SAMPDORIA 2-0 (19′ 1T F. Vázquez 40′ 2T N. Krsticic Aut.)

Nella fase iniziale della partita le due squadre non riescono a prevalere l’una sull’altra, e se il Palermo ha dalla sua il possesso palla, gli ospiti riescono ad uscire in contropiede con Quagliarella che calcia di poco a lato. Al 19′ arriva il vantaggio del Palermo, con Gilardino che sfruttando un errore di Ranocchia, appoggia per Vasquez  che lanciato a rete supera Viviano. La squadra di Montella prova a reagire sulla doppia opportunità di Alvarez e De Silvestri e con Soriano al 25′. Nel finale del primo tempo ancora rosa-nero a rendersi pericolosi con Morganella. Il secondo tempo vede la Sampdoria gestire i ritmi di gioco con un possesso palla abbastanza continuo, ma senza rendersi pericolosa. Al 85′ raddoppia il Palermo grazie ad un’autorete di Krsticic e porta a casa i tre punti.

Leave a Reply