Torino, lo sfogo di Ventura: “Non è una stagione fallimentare, però occorre cambiare”

Ventura

Conferenza strana, quella di Giampiero Ventura, alla vigilia della trasferta di Udine. Il tecnico granata – riporta Il Corriere dello Sport -, più che parlare dell’avversario di turno e di aggiornare i media presenti sul suo gruppo, ha indirizzato il suo pensiero verso ben altri binari: “Dopo due stagioni importanti o si cambiano i giocatori o si cambia lo staff. Allenatori e giocatori vanno e vengono, quel che rimane è la società. Sarebbe un delitto perfetto gettare via ciò che è stato fatto in questi anni. Si possono usare tutte le parole che si vogliono, ma non fallimento per questa stagione. Per la programmazione servono lavoro, tempo, idee, professionalità: a oggi ripeterei tutte le scelte che sono state fatte”.

Trattasi quindi di sfogo? Fatto sta che il mister dei granata ha concluso ponendo l’accento – fra le righe – sul futuro del Torino: “Certo, i risultati quest’anno non sono stati in linea ma la programmazione prevede che i giovani maturino nel tempo. Tra un po’, di questo passo, ci saranno fondamenta sulle quali alzare gli obiettivi e sarà più facile lavorare rispetto a quando sono arrivato io”.

Leave a Reply