Torino, Ventura: “A Bologna per dare continuità alle prestazioni. Un top player? Non è il momento”

Giampiero Ventura

Il Torino sarà impegnato domani, nel primo dei tre anticipi che apriranno il 33mo turno di campionato, contro il Bologna. Giampiero Ventura – come ripreso da La Gazzetta dello Sport – ha analizzato il match nella conferenza stampa della vigilia: “Abbiamo avuto tre mesi di grande sofferenza, ora con queste ultime due partite non abbiamo risolto tutto ma abbiamo dimostrato che questa squadra quando gioca e si diverte può fare bene. A Bologna cercheremo di dare continuità alle nostre prestazioni e ai risultati: il nostro obiettivo – ha proseguito il tecnico granata – a fine anno è avere le idee chiare su quanto è stato fatto e analizzare gli errori commessi per non ripeterli. In queste tre partite giocheranno tutti, anche un po’ per necessità perché c’è gente che tira il carro da tanto tempo. Il fatto di fare rotazioni non significa sminuire l’importanza di un match. Se oggi Cairo mi dicesse di prendere un top player io direi di no, perché oggi un top player nel Torino non inciderebbe quanto dovrebbe, invece fra due o tre anni se si sarà costruito uno zoccolo duro allora sì che il top player potrà fare la differenza per far stare il Toro in Europa. Questa è la programmazione. – ha concluso - Il nostro lavoro è ad ampio raggio: non viviamo del risultato singolo. È importante, ma è pur sempre una tappa per arrivare ad obiettivi molto più ampi”.

Leave a Reply