#RankingUefa – Italia, non ci resta che piangere!

allegri

La Juventus, dopo un’eccellente prestazione, perde ed esce contro il Bayern Monaco: mezza Italia esulta, ma “non ci resta che piangere”.
Già piangere; si perché oramai insidiare le inglesi nel famoso Ranking Uefa è cosa, numeri alla mano, impossibile.
Presto milanisti, interisti, napoletani, romanisti, ecc.. si ritroveranno a gettar critiche sul calcio italiano augurandosi e profetizzando un’imminente rivoluzione, ma se c’è un esempio da seguire è sicuramente la Juventus, squadra che, nel corso degli anni, ha saputo, tramite un’attenta e pianificata rifondazione, arrivare a competere con le superbig d’europa senza dover spendere cifre folli come loro.
Il sorpasso, come già detto, senza bianconeri e con la sola Lazio, anche in caso di vittoria dell’ Europa League, è impossibile ed inoltre, se mai ci sarà, comunque prima del 2018/19 non riavremo la quarta squadra in Champions League; un danno incalcolabile non tanto d’immagine, ma soprattutto economico per i nostri club. Competere con i petroldollari e maxi fatturati è già diventata cosa impossibile e più continueremo ad essere lontani dal trionfare in Europa e più questa forbice aumenterà.

Inutile parlare dell’ inspiegabile snobbismo delle squadre italiane verso l’Europa League, da sempre etichettata da Serie B, ma fondamentale sarà la qualificazione almeno alla fase a gironi dei team che dovranno passare per i preliminari.
Non ci resta che tifare Lazio e sperare che il prossimo anno sia più prolifico di punti!

Leave a Reply