Roma-Fiorentina 4-1, un poker da Champions per Spalletti: report e pagelle

Roma vs Fiorentina Campionato Italiano Serie A 2015-2016 28 giornata Roma - 04.03.2016

Va alla Roma il big match per il 3° posto. I giallorossi di Luciano Spalletti battono, all’Olimpico, 4-1 la Fiorentina di Paulo Sousa nell’anticipo della 28° giornata di Serie A e salgono a +3 (verosimilmente +4, grazie agli scontri diretti, proprio sulla squadra viola, ndr).

La cronaca:

Parte forte la Fiorentina che alza subito il pressing e al 12′ si fa pericolosa con Ilicic che prova il sinistro a giro che però si spegne alto sopra la traversa di Szczesny. Al 16′ arriva la risposta della Roma che, in maniera fortuita (errore in disimpegno di Bernardeschi) sfiora il gol con Salah, anticipato in extremis dalla scivolata di Roncaglia. Questo il campanello d’allarme che fa cambiare il match. Al 22′ i giallorossi passano in vantaggio: Pjanic prende palla sulla trequarti e verticalizza per Salah (di poco ma in fuorigioco, ndr), l’egiziano controlla in area e mette dentro il pallone sul quale si avventa il Faraone El Shaarawy che firma il suo 5° gol in 6 partite. Al 25′ la Roma trova anche il 2-0 con Salah che calcia da fuori area trovando la goffa deviazione di Astori che beffa Tatarusanu. Passano altri due minuti e la squadra di Spalletti potrebbe siglare il tris ma Perotti, da due passi, colpisce il palo dopo un retropassaggio errato (e goffo) di Astori. La Fiorentina non reagisce e la Roma centra il 3-0 al 38′: rinvio lungo di Szczesny, sponda di petto di Digne per El Shaarawy che si invola verso la porta avversaria e dopo aver saltato un difensore mette dentro con l’esterno destro trovando Diego Perotti che anticipa tutti e infila la terza rete per i padroni di casa. Nei minuti finali prima una buona occasione per Nainggolan che calcia di poco a lato ma soprattutto un calcio di rigore per la Fiorentina, guadagnato dal neo entrato Tello (al posto di Borja Valero infortunato) che viene steso in area da Digne; l’arbitro di porta aiuta Irrati che concede il penalty. Dagli 11 metri Ilicic non fallisce e porta il match sul 3-1. Si va all’intervallo con il doppio vantaggio dei padroni di casa. Da segnalare nel primo tempo anche il cambio (forzato, come Borja Valero) di Vecino per un problema all’aduttore, sostituito da Badelj.

Partenza lenta nel secondo tempo dei padroni di casa ed è la Fiorentina ad andare vicino al 2-3 con Roncaglia che al 48′ scaglia un potentissimo destro da fuori che finisce largo alla sinistra della porta di Szczesny. Al 58′, però, è ancora la Roma a colpire, nuovamente con il grande ex Mohamed Salah; l’egiziano è lestissimo a sfruttare una verticalizzazione magistrale da centrocampo di Miralem Pjanic e a battere Tatarusanu in uscita facendo passare il pallone tra le gambe del n°1 romeno. Gli uomini di Paulo Sousa spariscono dal campo e Spalletti ne approfitta per dar spazio al capitano Francesco Totti che, al 76′ rileva un ottimo El Shaarawy, entrando in campo per la prima volta dopo le polemiche delle scorse settimane. E proprio il n°10 giallorosso potrebbe arrotondare il punteggio al 91′ ma la sua punizione finisce sul palo.

Finisce 4-1 un match dominato e vinto meritatamente (nonostante l’errore arbitrale sul primo gol) dalla Roma. 7° vittoria consecutiva per la banda Spalletti che stacca i viola e si porta a -2 dal Napoli impegnato domani sera.

Le pagelle:

Roma (4-3-3): Szczesny 6; Florenzi 6.5, Manolas 6.5, Rudiger 6.5, Digne 6.5; Keità 7, Pjanic 7, Nainggolan 6.5; Perotti 6.5 (dal 61′ Vainqueur 6), El Shaarawy 7 (dal 76′ Totti 6.5), Salah 8 (dal 85′ Dzeko s.v.). Allenatore: Spalletti 7.5

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu 5; Roncaglia 5, Astori 4, Gonzalo Rodriguez 5, Marcos Alonso 5.5; Vecino 6 (dal 34′ Badelj 6), Tino Costa 4.5; Borja Valero 6 (dal 29′ Tello 6), Bernardeschi 5.5, Ilicic 5.5 (dal 67′ Mati Fernandez 5.5); Kalinic 5. Allenatore: Sousa 5

 

 

Leave a Reply