#SoldOutMatch – Juventus-Inter, il Derby d’Italia

hd1080i1

Gli deì del calcio l’hanno pensata veramente bene questa 27esima giornata di Serie A, e il derby d’italia, Juventus-Inter, è solo la ciliegina sulla torta.
Si parte forte con Carpi-Atalanta, Sampdoria-Frosinone e Udinese-Verona; due elettrizzanti sfide salvezza che potranno, in un senso o nell’altro, segnare un point break delle quattro squadre, si continua passando proprio per la super sfida di domenica sera dove la prima della classe riceverà gli odiati rivali, quinti in classifica, e con assoluta necessità di portare a casa punti pesanti per la rincorsa Champions League. Il monday night ci riserverà, poi, ancora tante altre emozioni con l’altra super sfida al vertice Fiorentina-Napoli, le due deluse dell’Europa League, una partita da tripla che per ogni risultato potrebbe aprire scenari completamente diversi.
Degne di nota sono anche le sfide del sabato tra Empoli-Roma e l’altra sfida sull’asse Milano-Torino, Milan-Torino.

Il derby d’italia , espressione coniata nel 1967 da Gianni Brera, chiude le sfide della domenica, e mette difronte due squadre in un periodo di forma diametralmente opposto.
La Juventus ha si interrotto la sua striscia di quindici vittorie consecutive, comunque pareggiando, ma viene dall’ottima rimonta contro il Bayern Monaco ed è la squadra più in forma e più forte d’italia.
Ha subito appena 6 goal nelle ultime 16 giornate nelle quali è rimasta imbattuta, vanta la miglior difesa e il quarto miglior attacco.
Vincere vorebbe dire mettere pressione al Napoli che si ritroverebbe la sera dopo a giocare in uno stadio come il Franchi con l’obbligo di fare risultato.
L’Inter invece ha, nel corso della stagione, perso quelle certezze che l’avevano accompagnata all’inizio; la difesa non è più invalicabile ed inoltre il reparto offensivo continua a non ingranare e rimane lapalissiana la mancanza di un’identità di squadra e di gioco, si affida troppo spesso alle giocate dei singoli, che non sono di certo Pogba e Dybala, e che per di più vanno, eccezion fatta per Icardi, a forte intermittenza.
Per i neroazzurri, invece, strappare anche un solo punto avrebbe doppio valore: rimanere in scia di Fiorentina e Roma, attese da due partite ostiche, tenere comunque a distanza di siucrezza il Milan e secondariamente dare al Napoli la possibilità di scavalcare la Juventus, certo con i partenopei non scorre buon sangue, ma certamente migliore di quello che scorre con gli Juventini.

Juventus e Inter si affrontano, per la novantesima volta con i bianconeri in casa, negli 89 precedenti si ravvisa una tendenza notevolmente favorevole alla Vecchia Signora, che ha infatti vinto in ben 60 occasioni, ottenendo 17 pareggi e rimediando appena 12 sconfitte. L’ultima vittoria degli uomini oggi guidati da Roberto Mancini, sul campo della Juventus, è, infatti, del 3 novembre 2012, quando il risultato finale fu di 1-3, con la doppietta di Milito e il gol di Palacio per i lombardi, mentre per i piemontesi andò a segno Vidal.
Una partita spesso ricca di goal ma che ultimamente sta perdendo questa abitudine, infatti se 2,56 è la media-gol a partita negli 89 precedenti tra le due squadre, in totale sono state realizzate 228 reti, di cui 157 dalla Juventus e 71 dall’Inter, negli ultimi dieci confronti disputati l’over 2,5 è uscito in appena 3 occasioni.

All’andata un Inter più timorosa che clemente non affondò il colpo e si accontentò dello 0-0 contro una Juve in evidente crisi, domenica, a parti invertite, difficilmente si ripeterà lo stesso scenario.
Ci sono mille motivi per vedere questa partita…
ma infondo basta dire che è Juventus-Inter!

Leave a Reply