Milan, l’infallibile Carlos Bacca e la rivincita di Keisuke Honda

honda

Se non è una rincorsa poco ci manca. Il Milan di Sinisa Mihajlovic ha cominciato il 2016 con un piglio totalmente diverso rispetto allo scorso anno, buone prestazioni e i risultati che ormai mancavano da diverso tempo. Il momento positivo dei rossoneri può essere sottolineato dalla schiacciante vittoria nel derby contro un Inter che aveva chiuso benissimo il 2015 smarrendo la retta via dopo San Silvestro. Merito al tecnico serbo che piano piano sta trasmettendo il suo credo e il suo spirito alla squadra. Quattro i nomi della riscossa del Diavolo, andiamo ad analizzarli.

CARLOS BACCA. Il pescatore di Baranquilla è il vero uomo in più dei rossoneri che hanno trovato un bomber infallibile capace di andare in rete anche toccando soltanto un pallone. Se la sfera passa per l’area di rigore il colombiano è pronto a fiondarsi come un falco per insaccarla alle spalle dei malcapitati portieri avversari. Peccato soltanto per l’età ma Bacca è un fattore per questo Milan.

KEISUKE HONDA. Uno delle migliori sorprese, il centrocampista del Sol Levante dopo aver trascorso troppo tempo all’oscuro del calcio italiano si sta finalmente conquistando l’attenzione che merita il suo grande talento. Contro il Genoa un prova di classe, forza e volontà, prima credendoci su un pallone che sembrava perso confezionando l’assist per Bacca e poi siglando il raddoppio con un gran tiro dai 30 metri. Il mancino fatato che in Russia faceva faville sempre tornare a splendere dopo un periodo di black-out.

DE SCIGLIO&MONTOLIVO. Tra i più fischiati delle ultime gestioni. Il primo sembrava non aver mantenuto le promesse iniziali mentre il secondo non è riuscito mai a scrollarsi di dosso la pesante eredità di uno come Andrea Pirlo. Adesso sono i due punti di forza del Milan, De Sciglio è un moto perpetuo sulla fascia destra mentre Montolivo sta dettando i tempi di questo convincente Milan.

Leave a Reply