Empoli-Milan 2-2, rossoneri raggiunti due volte: report

Maccarone-770x470

Non è stata particolarmente entusiasmante la trasferta rossonera in terra toscana: dopo la netta vittoria di settimana scorsa ai danni della Fiorentina, la squadra di Mihajlovic sperava di tornare dal Castellani con i tre punti dell’intera posta, ed invece si è dovuta accontentare di un misero punticino, nonostante sia andata per due volte in vantaggio.

Non sono dunque bastati i due goal di Bacca e Bonaventura per aver ragione di un ottimo Empoli, che ha saputo rispondere con Zielinski e Maccarone.

Parte subito forte il Milan, che all’8′ va in vantaggio con Bacca, che scatta sul filo del fuorigioco e batte in maniera impeccabile Skorupski. Al dodicesimo sinistro sporcato da un avversario di Antonelli, il portiere para senza eccessivi patemi. L’Empoli inizia a riorganizzarsi, forte anche di un costante pressing a centrocampo. Al 24′ ed al 26′ ci prova Bonaventura, ma Skorupski vigila.

Al 32′ l’Empoli perviene al pareggio: contropiede micidiale, la palla arriva a Zielinski che batte Donnarumma, che si fa passare la palla sotto i piedi, inconcepibilmente allargati a dismisura. Due minuti più tardi Niang ha una buona occasione, ma spara dalla distanza un pallone che finisce tra i guantoni di Skorupski. Il tempo si chiude con un cross rasoterra di Antonelli che però non viene raccolto da nessun compagno.

Nella ripresa il Milan si presenta con Zapata al posto di Alex, rimasto infortunato nel primo tempo. Al 3′ Milan nuovamente in vantaggio: grazie ad un rimpallo fortuito la palla finisce su Bonaventura, che non sbaglia una volta a tu per tu con il portiere. Passano tre minuti ed i rossoneri reclamano per un presunto fallo di mano in area dopo un batti e ribatti seguito ad una punizione dalla destra.

Al 61′ l’Empoli pareggia definitivamente i conti: Pucciarelli con il destro chiama in causa Donnarumma che si distende sulla sua sinistra, arriva Maccarone che raccoglie il pallone e lo deposita in rete. L’Empoli sembra essere più presente, ed al 64′ Saponara calcia alto il pallone con un tiro a giro. Tre minuti dopo Montolivo ci prova al volo su  palla proveniente da calcio d’angolo, ma il suo tiro viene murato e l’azione si pere. Balotelli entra al posto di Honda, e pochi minuti dopo batte una punizione di destro, pallone bloccato da Skorupski. Nel finale le due squadre sembrano stanche, anche se l’ultimo sussulto è della squadra di casa.

Il Milan non può fare altro che recriminare per i due punti persi per strada in una gara che ha messo ancora una volta in luce i molti problemi della squadra, soprattutto in difesa.

Leave a Reply