Roma-Verona 1-1, Castan rovina la prima di Spalletti: report e pagelle

pazzini-infortunio-4

Finisce per 1 a 1  la prima partita della nuova Roma di Spalletti contro il Verona di Del Neri , con i gol di Nainggolan e Pazzini su rigore. La squadra giallorossa è sembrata ancora imballata, con una mancanza di automatismi che ha portato poca rapidità nel fraseggio e fluidità nella manovra. Peggiori in campo Castan, colpevole del rigore concesso al Verona, e Dzeko, autore di una orribile partita, con diverse occasioni sbagliate sottoporta. Nel Verona invece ottima partita di tutto il reparto difensivo, con una squadra che ha saputo gestire bene la partita in entrambe le fasi, grazie anche al generoso lavoro di Pazzini e d un ispirato Wszolek

Roma che ad inizio partita prova a giocare subito in verticale, aggressiva, con un Verona che cerca di coprirsi con la difesa a 3 e partire in contropiede. All’ 8‘ primo guizzo dei giallorossi con una giocata meravigliosa di Pjanic che serve Salah, ma l’egiziano invece di colpire a rete prova il passaggio in mezzo, rovinando l’azione. Intorno al quarto d’ora Spalletti cambia modulo, con un 3-5-2 con Salah e Dzeko davanti e Nainggolann abbassato al ruolo di mezz’ala. Al 17′ il Verona va vicinissimo al gol ma Szczesny  è bravo a mettere in angolo su un tiro velenoso di Rebic. Prova a riprendersi la Roma, con De Rossi che serve benissimo Dzeko, ma il bosniaco da solo davanti alla porta sbaglia lo stop e fa fallo sul portiere. La partita procede a sprazzi, con la Roma che alterna buone giocate collettive a clamorosi errori individuali. Al 40′ Dzeko sfiora il gol girandosi benissimo sul secondo palo ma prendendo il legno. L’azione dopo però arriva il gol dei giallorossi grazie al perfetto inserimento di Nainggolan, che centra il suo primo gol in campionato. Al 43′ la Roma vicino al raddoppio con un cross sulla destra di Florenzi che trova Salah: il colpo di testa dell’egiziano finisce al lato.

Il secondo tempo inizia con un cambio nel Verona: fuori e Bianchetti ed Emanuelson, evidentemente fuori forma, dentro Fares e Hallfredsson. Verona che subito spinge forte, con la Roma che si rintana in difesa e al 2′ altra grande parata di Szczesny su un tiro di Wszolek mentre un paio di minuti dopo Rebic prende il palo con un grande tiro a giro. Si gioca praticamente solo nella metà campo della Roma, ma intorno al 9‘ i giallorossi trovano il secondo palo della loro partita con un tiro al volo di Salah nato da un calcio d’angolo sulla destra. Al 12′ sono ancora i giallorossi a rendersi pericolosi, con Salah imbeccato da Pjanic che però sbaglia a non servire in mezzo e Dzeko , rovinando l’azione con un tiro sul portiere. Nel giro di due minuti però Castan rovina la Roma: prima perde la palla rischiando di far segnare il Verona con Pazzini, e poi goffamente atterra un giocatore del Verona in area procurando un rigore agli ospiti. Sul dischetto va Pazzini che colpisce la traversa ma la palla finisce in rete. Al 23′ la Roma prova uno schema su punizione battendo corto, ma il tiro di Florenzi è troppo debole. AL 29′ cross di Florenzi ma Dzeko non riesce a colpire la palla in rete. Il bosniaco qualche minuti più tardi dimostra il suo momento di forma pessimo, mangiandosi un altro gol davanti al portiere su un lancio di Pjanic. Al 37′ altro lancio di Pjanic per Salah, ma la palla è troppo lungo e l’egiziano e Gollini subiscono un duro scontro. Nel finale di partita forcing della Roma, con 9 giocatori del Verona in difesa.  Al 46‘ altra occasione per Dzeko su calcio d’angolo ma, ancora una volta, il numero 9 fallisce mandando la palla alta sul colpo di testa.

Pagelle:

Roma (4-2-3-1):  Szczesny  7;  Torosidis 5.5 (72′ Iago Falque 6),  Manolas 6, Castan 3 (65′ Rudiger 6), Digne 5.5; Pjanic 6,  De Rossi 6.5;  Salah 5,  Nainggolan 6.5, Florenzi 5.5;  Dzeko 4.

Hellas Verona (3-4-3):  Gollini 6;  Helander 7, Moras 6,  Bianchetti 5.5 (45′ Hallfreddson 6.5);  Sala 6, Greco6 ,  Ionita6 ,  Emanuelson 5 (45′ Fares 6); Rebic 6.5, Pazzini 6.5,  Wszolek 7 (72′ Gomez 6).

Leave a Reply