Inter, Mancini: “Eder punto fermo della Samp. Dodò? Può partire”

mancio1

 Roberto Mancini ha toccato molti temi durante la conferenza stampa in vista della partita dell’ Inter contro il Sassuolo. Ecco le parole dell’allenatore neroazzurro: “E’ importante per restare in testa, vogliamo continuare dopo la vittoria di Empoli. Migliorare la squadra? Devo guardare anche la sostanza, a volte è meglio giocare meno bene e vincere. Se fosse tutto perfetto giocheremmo sempre bene, ma a volte dobbiamo fare più attenzione“. Sull’importanza dello spogliatoio: “Servono persone intelligenti, ma in una famiglia ci sta di avere ogni tanto un disaccordo. Capita con i figli, a maggior ragione in un gruppo numeroso. A livello umano è la miglior squadra che abbia mai allenato. Sui cambi di formazione cerco di fare le scelte migliori, ma non ci sono state tantissime differenze. Conta il risultato. Pochi gol subiti ricetta vincente? In Italia può essere, ma dovremmo segnare di più“. Su Kondogbia: “Fino a quando non è calato a Empoli ha fatto bene. Penso che sia veramente in una fase positiva. Sarà importante per noi“. Sulla partita di domani ha detto: “In un campionato ci sta di perdere punti, ma spero che la squadra abbia capito che serve la massima concentrazione per non disperdere punti per strada. Noi dobbiamo rimanere concentrati“. Sul mercato dei giovani della Juve: “E’ la squadra che incassa di più, per questo può muoversi. Quando l’Inter tornerà ad aumentare il fatturato potrà farlo, perché è una buona strategia ma tutta questione di introiti“. Su D’Ambrosio: “Sta facendo bene dopo l’infortunio di Santon. Giocando così sarà spesso titolare“. Sul Sassuolo: “Hanno giocatori tecnici e veloci. Di Francesco ha creato una squadra molto competitiva, soprattutto in trasferta“. Su Eder: “Non credo si siano incontrati per Eder. E’ un punto fermo per la Samp ed è difficile che lo possa cedere. Credo si siano visti per Dodo. La Samp lo vuole e noi abbiamo tanti terzini“. Su Ranocchia: “Nessuno mi ha chiesto la cessione. Al momento non si muove niente. Melo? Son passate tre settimane. Si sta allenando, a fine squalifica rientrerà”. 

Leave a Reply