Sassuolo, Di Francesco: “Penso solo al Torino. Vogliamo crescere ancora”

Sassuolo-Genoa: formazioni ufficiali e radiocronaca

Sfida affascinante quella che andrà in scena domani alle ore 18 tra Sassuolo e Torino. I neroverdi si trovano in piena zona Europa e non hanno intenzione di fermarsi, come si evince dalle parole del loro tecnico, Eusebio Di Francesco: “Al di là della classifica domani sarà importante per continuare il nostro percorso di crescita, dopo un match nell’ultimo di alto livello“. All’inevitabile domanda sul mercato di gennaio alle porte, l’allenatore dribbla le indiscrezioni: “Mercato? Odio questo periodo. Io penso al Torino e poi al Verona per portare sotto l’albero più punti possibili, il che vuol dire che giocheremo come sempre per la vittoria, con rispetto per gli avversari che andiamo ad affrontare“. Ecco poi arrivare i complimenti per Giampiero Ventura ed, in generale, per il Torino: “I Granata non sono un cliente facile, lo dimostra il fatto che è i neroverdi non li hanno mai battuti in casa: “Il Torino è un ottima squadra, con un ottimo allenatore, che per me è anche un punto di riferimento, lo rispetto, per me è uno dei migliori tra gli italiani. Nel mercato estivo hanno fatto investimenti giusti, hanno preso giocatori che piacevano anche a noi. Hanno la nostra stessa idea suo giovani italiani

Di Francesco parla anche della concorrenza nel reparto avanzato, nonostante l’assenza di Berardi: “Io ho fatto scelte con la società che porterò avanti fino alla fine. Defrel può fare diversi ruoli in attacco. Le sue caratteristiche sono un vantaggio in certi casi, in altri meno. Abbiamo Floccari e Falcinelli, e abbiamo Defrel, di cui sono contento, è in crescita, deve assimilare certe cose ma lo vedo sempre più integrato nel Sassuolo“. Infine sprona la sua squadra a proseguire nella strada che li ha condotti ai piani alti della classifica: “Abbiamo alternato prestazioni più e meno buone, mi auguro di ripartire dall’ultima, che è stata ottima. Voglio la stessa aggressività, la stessa voglia di andare a prendere l’avversario, la stessa concentrazione nel preparare la gara

Leave a Reply