#LNFP – Club Deportivo Olimpia, ucciso Peralta

Arnold-Peralta

Grave lutto nel mondo nel calcio: è morto a soli 26 anni il giocatore dell’Olimpia Tegucigalpa e capitano della nazionale dell’ Honduras Arnold Peralta. Secondo le ricostruzioni degli agenti di polizia locale la vittima si trovava, al momento dell’omicidio, dentro la sua macchina nel parcheggio di un centro commerciale. Gli assassini sarebbero arrivati in moto scaricando una violenta traffica contro il giocatore, con vari colpi che hanno raggiunto il cranio (ben 13 colpi), il volto ed il torace. La polizia inoltre esclude un tentativo di furto, visto che nulla è stato derubato. Peralta, dopo aver giocato in Scozia con i Rangers, è tornato in patria per giocare con la squadra più blasonata, il Club Deportivo Olimpia. Il giocatore avrebbe inoltre giocato la settimana prossima un’amichevole con la propria nazionale, con la fascia da capitano che si era faticosamente guadagnato.

In patria l’omicidio ha provocato un grandissimo sconforto, non solo per la perdita del capitano della nazionale di calcio, ma anche per un uomo che aveva decido pubblicamente in diretta in tutte le televisioni di denunciare le tante bande violente e gli omicidi impuniti che rendono l’Honduras il paese con il più alto tasso di omicidi. Peralta aveva infatti riferito, commuovendo un intero paese, che: “Il nostro e’ un Paese difficile con tanti delinquenti che uccidono in ogni momento. Come va di moda uccidere! Questo tipo di persone non merita di vivere“.

La redazione di RadioGoal24 si stringe attorno alla famiglia della vattima, sopratutto alla piccola figlia di soli 4 mesi, che purtroppo non potrà crescere sotto l’ala protettiva del proprio padre.

Leave a Reply